POS obbligatorio professionisti per qualsiasi importo: tolto il limite dei 30 euro

17/12/2015 10424

Un emendamento alla Legge di Stabilità 2016 approvato estende anche ai professionisti l'obbligo dei minipagamenti con le carte di credito, prevede sanzioni e incentiva la moneta elettronica nei consumi di tutti i giorni

Il limite di 30 euro non esiste più: a brevissimo - con l'entrata in vigore della Legge di Stabilità 2016 -  scatterà per imprese e professionisti l’obbligo di accettare la moneta elettronica, per qualsiasi importo e a prescindere dal fatturato, relativamente ai pagamenti per l’acquisto di prodotti o la prestazione di servizi. La parte che interessa i professionisti è stata introdotta attraverso l'aggiunta dei commi dal 512-bis al 512-quater, che estende l’obbligo di accettare pagamenti anche mediante carte di credito, oltre che di debito, tranne nei casi di oggettiva impossibilità tecnica.

Tecnicamente parlando sarà un decreto ministeriale, a definire le commissioni interbancarie per le operazioni tramite carta di debito a uso dei consumatori in conformità alla normativa europea. 

Sanzioni e multe
Chi non rispetterà il POS obbligatorio sarà multato come previsto da appositi decreti ministerialiIn proposito il dossier della Camera osserva che “in ossequio al principio di legalità, le fattispecie costituenti illecito amministrativo devono essere individuate dalla legge e non da un provvedimento normativo di rango secondario”. Il comma 512-quater estende, dal 1° luglio 2016, l’obbligo di accettare pagamenti elettronici anche con riferimento ai dispositivi di controllo di durata della sosta.