CEI - “Lavori elettrici e impianti utilizzatori elettrici, elettronici e di comunicazione”

02/10/2014 1209

Sarà Bologna la città che ospiterà il nono Convegno di formazione gratuita - degli undici appuntamenti previsti - organizzati dal CEI e dedicati, per questo anno, all’aggiornamento degli operatori del settore sul tema: “Lavori elettrici e impianti utilizzatori elettrici, elettronici e di comunicazione”.

Giunti alla tredicesima edizione, i Convegni di formazione gratuita CEI sono un tradizionale appuntamento degli operatori del settore con gli sviluppi della normativa elettrotecnica, elettronica e delle TLC. Questi Convegni hanno registrato nel corso degli anni un successo sempre crescente e puntano nel 2014 a superare le quasi cinquemila presenze e i circa 1150 crediti formativi assegnati lo scorso anno.

La giornata del convegno verrà aperta da una relazione dedicata alla nuova Norma CEI 11-27 a correlazione della recente nuova edizione della Norma quadro europea CEI EN 50110-1:2014 e delle relazioni con il Testo Unico sulla Sicurezza. A seguire si terrà un resoconto sull’evoluzione degli impianti elettrici nell’edilizia, con particolare riferimento alla revisione in corso delle guide tecniche della serie CEI 64-50 inerenti alle postazioni di ricarica dei veicoli elettrici, integrazione e requisiti di efficienza energetica degli impianti e i relativi componenti negli edifici. Il terzo intervento proporrà un’analisi ragionata dello stato e della evoluzione delle due Norme CEI 0-16 e CEI 0-21, con particolare riferimento anche alla presenza negli impianti di energia elettrica di sistemi di accumulo.

Il pomeriggio si aprirà con la relazione, curata da un rappresentante del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, riguardante il Decreto 18/12/2013 per le misure di sicurezza antincendio per le macchine elettriche con presenza di liquidi isolanti. La sessione pomeridiana si concluderà con una esposizione sul cablaggio per le comunicazioni elettroniche e distribuzione multimediale negli edifici residenziali, con particolare riferimento alla Guida Tecnica CEI 306-2 e alle Guide della serie 64-100.

L’appuntamento sarà ospitato il 2 ottobre presso il Savoia Hotel Regency in Via del Pilastro 2 a Bologna, a partire dalle ore 9.00.

Il Convegno, con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico, Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, Federazione ANIE, AEIT, CNA, Unae, Ambiente&Sicurezza, è stato realizzato con il supporto di importanti aziende del settore: ABB, Beta Cavi, Contrade, Eaton Cooper CSA, Electronics Line, GE Energy Industrial Solutions, Gewiss, IMQ, Prysmian.

Programma

Ore 8.30 Registrazione dei partecipanti
Ore 9.00 Saluto della Direzione CEI
Saluto Autorità
Ore 9.30 Lavori elettrici e non elettrici: la nuova norma CEI 11-27 e relazioni con il Testo Unico sulla Sicurezza
Per. Ind. Vincenzo Matera - Segretario CT 44 del CEI
Ore 10.20 Evoluzione degli impianti elettrici nell’edilizia: dall’impianto passivo all’impianto smart
Prof. Angelo Baggini - Docente Università di Bergamo

Ore 11.10 Intervallo
Ore 11.45 Connessione utenti alle reti MT e BT: norme CEI 0-16 e 0-21 e sistemi di accumulo di energia elettrica
Prof. Giuseppe Cafaro - Docente Politecnico di Bari
Ore 12.35 Dibattito
Ore 13.15 Intervallo
Ore 14.30 Misure di sicurezza antincendio per le macchine elettriche con presenza di liquidi isolanti.
Rappresentante CNVVF
Ore 15.15 Cablaggio per le comunicazioni elettroniche e distribuzione multimediale negli edifici residenziali: la nuova Guida Tecnica CEI 306-2
Per. Ind. Claudio Pavan - Segretario SC 100D del CEI
Ore 16.15 Dibattito
Ore 17.00 Chiusura dei lavori

La partecipazione al convegno permetterà l’acquisizione di crediti formativi agli Ingegneri ed ai Periti Industriali ed è gratuita previa iscrizione compilando la scheda on line dal sito del CEI www.ceiweb.it alla voce “Eventi”, o inviandola entro il 29/09/2014 a: gemelli@ceiweb.it

In base al Regolamento per la formazione Continua degli Ingegneri, la partecipazione al convegno permetterà l’acquisizione di n. 3 crediti formativi
In base al Regolamento per la formazione Continua del Perito Industriale e del Perito Industriale Laureato, la partecipazione al convegno permetterà l’acquisizione di n. 5 crediti formativi

SCARICA LA LOCANDINA