Certificazione volontaria delle competenze: parte CERT-ING, ma gradualmente

29/02/2016 6678
Dal 5 marzo partono gli Ordini coinvolti nella fase sperimentale, il 1 luglio avverrà invece il lancio definitivo della piattaforma a tutti gli ingegneri del territorio nazionale.
 
Come già annunciato lo scorso anno e dopo un periodo di sviluppo e di adeguamento alle differenti esigenze territoriali emerse, l'Agenzia Certing è pronta per iniziare a certificare le competenze degli ingegneri su tutto il territorio nazionale.
Non tutti gli Ordini però si sono organizzati per dare seguito, nell'immediato, alle richieste dei propri iscritti, per questo, d'intesa col Consiglio Nazionale, in seno al Consiglio Direttivo dell'Agenzia Certing si è deciso di iniziare per gradi, partendo dagli Ordini che hanno contribuito alla fase di sperimentazione.

Dai primi di marzo sarà dunque possibile certificare le competenze degli ingegneri iscritti agli Ordini che hanno già fatto conoscere all'Agenzia la loro capacità operativa.
Per gli altri Ordini sarà possibile attivarsi contattando l'Agenzia.
Il lancio vero e proprio del progetto alla più ampia platea degli ingegneri italiani, avverrà a partire dal 1 luglio 2016.

Va comunque precisato che il processo di certificazione avviene tramite piattaforma on line.

NELLA FASE TRANSITORIA
. Dal CNI fanno sapere che in questa prima fase la piattaforma non sarà pubblicizzata agli iscritti (se non a quelli degli organismi già attivi) ma ciò non toglie che potrebbero arrivare sulla piattaforma (che è on line e aperta) richieste di certificazione anche da ingegneri i cui Ordini non si siano ancora attivati. In questo caso le richieste verranno vagliate dall'Agenzia assieme all'Ordine di riferimento individuando una soluzione per evadere la richiesta.
Gli Ordini che decideranno di partire con il processo di certificazione nel periodo compreso tra il 5 marzo e il 10 luglio potranno farlo in qualsiasi momento, in totale libertà e con il sostegno della Agenzia e del CNI. All'indirizzo web www.cnicerting.it tutte le informazioni utili per l’organizzazione del servizio di certificazione.
In ogni caso ci sono almeno quattro mesi di tempo perché ciascun Ordine si organizzi al proprio interno individuando la figura del Coordinatore, un congruo numero di valutatori e un comitato tecnico per la certificazione.

Non esclusa e anzi auspicabile, la possibilità di una organizzazione comune, anche di livello regionale, per procedere agli adempimenti. 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su