Con OPTIMUS per ridurre i consumi energetici degli edifici pubblici

Supporto decisionale alla gestione energetica degli edifici pubblici

Una valutazione realizzata nel 2009 stima che il consumo energetico degli edifici pubblici in Italia sia pari a 2,2 MTEP totali, di cui un 75% attribuito agli edifici scolastici e un 25% agli edifici ad uso uffici1.

Al fine di ridurre tali consumi energetici, ci si avvale sempre più di strategie che concorrono al controllo e alla gestione efficiente dei consumi grazie a strumenti di gestione energetica.
In quest’ambito si sviluppa il progetto europeo OPTIMUS (OPTimising the energy USe in cities with smart decision support system) finanziato all’interno del settimo Programma Quadro (7th Framework Programme) e con termine ad ottobre 2016.

OBIETTIVO. L’obiettivo generale è lo sviluppo e l’applicazione di uno strumento di supporto decisionale rivolto alle pubbliche amministrazioni al fine di ridurre il consumo energetico e le emissioni di CO2 del parco edilizio pubblico. Il progetto è coordinato dalla National Technical University of Athens (NTUA) e vede la partecipazione, tra i partner italiani, del Politecnico di Torino, nell’unità di ricerca coordinata dal prof. Vincenzo Corrado.

Il DSS è rivolto principalmente ai soggetti cui spetta il compito di gestire il patrimonio immobiliare dal punto di vista energetico (Energy Manager).

Le azioni suggerite dal DSS sono visualizzate con periodicità settimanale (Figura 1) e possono essere liberamente accettate oppure ignorate dall’energy manager: tale approccio distingue il DSS da un BACS (Building Automation and Control System). Se quindi da un lato il DSS rallenta il processo di gestione, dall’altro esso permette una maggiore partecipazione dei soggetti coinvolti, rendendoli consapevoli del comportamento energetico dell’edificio.
Le azioni suggerite sono rivolte alla gestione degli occupanti, alla gestione degli impianti di climatizzazione invernale ed estiva, al trattamento dell’aria e alla gestione degli impianti per la produzione di energia rinnovabile.

Nel corso del progetto tali azioni sono applicate a quattro edifici pilota: il municipio e il teatro di Sant Cugat (Spagna), il municipio di Zaanstad (Paesi Bassi), la scuola Colombo-Pertini e il campus universitario di Savona.

Figura 1. Esempio di interfaccia per un’azione proposta dal DSS

1 Indagine sui consumi degli edifici pubblici (direzionale e scuole) e potenzialità degli interventi di efficienza energetica. Report RSE, 2009.