Nanodur E80 si aggiudica il premio per l’innovazione

06/07/2016 3380

In occasione delle Giornate del Calcestruzzo, organizzate quest’anno a Neu-Ulm in collaborazione con la rivista di settore BFT International, Buzzi Unicem ha ricevuto un significativo riconoscimento nella categoria delle tecnologie di produzione per lo sviluppo del calcestruzzo Nanodur E80: “prodotto di ultima generazione, caratterizzato da un modulo di elasticità notevolmente elevato” (fonte BFT).

Le normali miscele di calcestruzzo ad alte prestazioni raggiungono un modulo di Young compreso tra 35.000 e 45.000 MPa, mentre la nuova ricetta con Nanodur E80 permette di superare la quota degli 80.000 MPa. Confrontando un componente strutturale di eguali dimensioni, la rigidità (nel range dell’alluminio!) aumenta del 100 %, mentre le deformazioni si riducono nella stessa percentuale.

Il prodotto potrebbe trovare applicazione nel settore degli elementi prefabbricati sottoposti a carichi elevati. Il segreto di questa innovazione risiede nella sostituzione dell’aggregato naturale con l’aggregato durigid, arricchito mediante procedimento industriale. Il legante Nanodur Compound 5941 basato sul cemento Nanodur per la produzione rapida di UHPC (calcestruzzo ad altissime prestazioni), aveva già vinto il “premio innovazione” nel 2008.


Dal 2009, Dyckerhoff Nanodur UHPC (Ultra High Performance Concrete) è utilizzato con successo nella realizzazione di basamenti e supporti PER macchine utensili. EMO, la più grande fiera mondiale dedicata alle macchine utensili per la lavorazione dei metalli, si tiene con cadenza biennale, una volta a Milano e due volte consecutive ad Hannover. Poiché la partecipazione è riservata solo alle aziende del settore meccanico, la tecnologia Nanodur è stata presentata tramite il nostro partner tecnologico Durcrete e l’azienda Sudholt-Waseman