Soluzioni MasterBrace di BASF CC Italia, per il rinforzo di strutture con materiali compositi FRP

Per scegliere il prodotto più adatto alla specifica problematica di rinforzo scarica il QUADERNO TECNICO
All’interno le regole generali per la buona riuscita di un intervento di rinforzo, per la sua progettazione e la descrizione di numerosi esempi applicativi.
 
Forte di una decennale esperienza, sia in termini di realizzazioni, che in termini di ricerca, BASF CC Italia Spa offre un approccio integrato ad ogni specifico problema strutturale, fornendo al progettista una ampia casistica di prodotti da utilizzare a seconda della problematica.
Sul tema del rinforzo strutturale e dell’adeguamento sismico, la linea di prodotti che BASF CC ITALIA ha messo a disposizione ai progettisti prende il nome di MasterBrace.
 
MasterBrace è infatti una linea di prodotti che comprende tessuti, reti, barre e lamine in fibra di carbonio e vetro, adatti al rinforzo e all’adeguamento delle strutture, senza aumento dei carichi permanenti e delle sezioni e applicabili a travi, solai, pilastri, solette, strutture murarie, ecc.
 
La linea comprende i seguenti prodotti:
  • Tessuti in fibra di carbonio, vetro
  • Lamine in fibra di carbonio
  • Barre in fibra di carbonio ed aramide
  • Reti in fibra di carbonio e vetro
  • Adesivi appositamente studiati per l’incollaggio dei rinforzi
  • Una speciale linea di prodotti in fibra di carbonio specificatamente studiata per il rinforzo di strutture resistenti al fuoco.
Tre sono le applicazioni utili al rinforzo:
  • incollaggio di tessuti, reti o laminati sulla faccia tesa di travi o pilastri aventi calcestruzzo sano;
  • incollaggio di tessuti, reti o laminati sulla faccia tesa di travi o pilastri previo rifacimento del calcestruzzo degradato;
  • inserimento di barre nella faccia tesa di travi o pilastri previa formazione di tasche nel calcestruzzo sano o di ringrossi e/o di ripristini del copriferro.
Acclarato che l’intervento di rinforzo non avviene solo su travi sane, ma che risulta molto più frequente l’intervento su strutture esistenti degradate, è molto importante l’accoppiamento del sistema di rinforzo MasterBrace con malte di ripristino aventi particolari caratteristiche di adesione al supporto, stabilità dimensionale, elevata energia di frattura di interfaccia, moduli elastici compatibili con l’esistente. Il sistema di rinforzo MasterBrace, quindi, è integrato anche da una serie di prodotti cementizi per il ripristino strutturale noti con il nome di MasterEmaco.
 
Alcuni esempi applicativi                    
I compositi fibrosi MasterBrace si possono impiegare ogni qualvolta vi sia da assorbire uno sforzo di trazione pura o di trazione prodotta dalla flessione o dal taglio. BASF ha condotto innumerevoli test e ricerche sperimentali in ognuno degli ambiti sotto indicati:
  • Portali
  • Nodi trave colonna
  • Rinforzo travi da ponte ammalorate
  • Rinforzo di solai
  • Rinforzo di capriate
  • Rinforzo di travi in c.a.
  • Rinforzo strutture in legno
  • Rinforzo strutture in muratura
 
A titolo di esempio se ne riportano alcuni e si lascia alla lettura del QUADERNO TECNICO per ulteriori approfondimenti dell’argomento.
 
Rinforzo di travi da ponte ammalorate
Questa è una situazione molto comune nel nostro Paese, a causa della vetustà delle costruzioni e all’ambiente aggressivo in cui si trovano. Nelle travi appoggiate si interviene all’intradosso con lamine o tessuti, in alcuni casi dove il copriferro viene integralmente rifatto con apporto di almeno 3 cm di MasterEmaco, ed è più conveniente optare per l’inserimento di barre MasterBrace BAR all’interno del ripristino. Il calcolo delle travi da ponte è abbastanza complesso, ma pur sempre basato sulle regole generali di conservazione delle sezioni piane e perfetta aderenza fibra-cls fino al raggiungimento della tensione ultima di lavoro della fibra secondo CNR DT 200. La trave rinforzata con MasterBrace riacquista, in modo molto semplice, una resistenza a rottura maggiore o uguale a quella originaria.
 
 
 
Rinforzo di travi in c.a.
Vi sono casi in cui il ringrosso di una trave risulta estremamente complesso, o dove la combinazione di azioni sismiche o distorsioni con carichi verticali genera elevate sollecitazioni flessionali in direzione ortogonale.
La trave non ha sufficiente armatura sulle pareti laterali. Con la tecnologia MasterBrace BAR si può limitare lo spessore del ringrosso a soli 3-4 cm, in quello spazio esiguo trovano alloggiamento barre MasterBrace BAR con lo scopo di aumentare notevolmente la resistenza a flessione deviata.
 
Rinforzo di elementi in legno
Il rinforzo a flessione di strutture in legno può essere realizzato con barre e lamine di FRP incollate sulla superficie esterna della trave o all’interno di appositi alloggiamenti predisposti nel corpo della trave. Gli schemi seguenti illustrano alcune possibilità di intervento.
 
 

SCARICA IL QUADERNO TECNICO