826 posti in meno per accedere ad Architettura: pubblicato il decreto del Miur

Diventa sempre più "difficile" la professione di architetto. Per l’anno accademico 2016/2017, il Miur riduce il numero di posti per l’accesso alla Facoltà di Architettura. 

Il Politecnico di Torino quello con più posti messi a disposizione: 460 

A confermare la riduzione dei posti messi a disposizione dalle Università italiane per l’accesso ad Architettura nell’anno accademico 2016-2017, il decreto pubblicato oggi dal Miur.
 
Come è noto l’accesso alla Facoltà di Architettura avviene a numero chiuso e dal prossimo anno anche con un numero ridotto di posti.
 
Il numero totale di posti disponibili nelle varie Facoltà di Architettura italiane, per il prossimo anno accademico, sarà di 6991.
 
A mettere a disposizione più posti è il Politecnico di Torino con 460 posti, seguito dalla Sapienza di Roma (340) e da Venezia (246 posti per ciascuno dei due corsi attivati: architettura, costruzione, conservazione: architettura: tecniche e culture del progetto).
 
La notizia però non deve far scoraggiare gli studenti che si apprestano agli esami di accesso ad Architettura, perché, come ha sottolineato qualche giorno fa l’UDU, l’unione degli universitari, in alcuni casi è successo che gli aspiranti studenti siano stati in numero inferiore rispetto ai posti disponibili, un andamento, purtroppo figlio di una situazione economica che in questi anni ha fortemente penalizzato questa categoria.