Bonifica edifici pubblici da amianto: stanziati 17 milioni di euro

Il Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha firmato il decreto per la bonifica da amianto per gli edifici pubblici. In particolare vengono stanziati per gli interventi di bonifica da amianto 5,536 milioni di euro per il 2016 e 6,018 milioni di euro per ciascuno degli anni 2017 e 2018. Questo intervento è previsto infatti nel Collegato Ambientale ed il decreto stabilisce come assegnare le risorse. 

Gli interventi da considerare prioritari sono inerenti la presenza di amianto a distanza minore di 100 metri da da asili, scuole, parchi giochi, strutture di accoglienza, ospedali e impianti sportivi. Altri criteri che saranno considerati importanti per stabilire la graduatoria annuale di assegnazione dei contributi sono la presenza di progetti definitivi cantierabili entro 12 mesi, l'esistenza di una segnalazione da parte di enti preposti della presenza di amianto in struttura pubblica, la presenza di un sito di interesse nazionale o all'interno della mappatura dell'amianto. Il progetto viene accompagnato da relazine tecnica descrittiva, computo metrico, quadro economico e documentazione che attesta la presenza di amianto nel sito. 

Si partirà dalle provincie di Alessandria, Pisa e Salerno, che saranno oggetto di un progetto pilota di telerilevamento dell'amianto, in cui saranno utilizzati droni dotati di telecamere ad alta risoluzione. 

I contributi per la bonifica verranno corrisposti per un valore compreso tra il 50% ed il 100% del costo totale (al netto di IVA). Galletti riferisce tuttavia che in Italia sono presenti 44 mila siti da bonificare dall'amianto, oltre a 39 siti di interesse nazionale, per cui c'è ancora molto da fare per elminare ogni possibile fonte di inquinamento. 

Il Ministro per l'Ambiente ha anche firmato un accordo per bonificare dall'amianto la ex Fibronit, a Bari. Al posto della ex "fabbrica della morte" (soprannominata così perchè a lungo vi è stato prodotto amianto, causando malattie e morti di 400 persone) sorgerà così al "Parco della vita". I lavori nel sito inizieranno a settembre e dureranno due anni e mezzo, per un investimento totale pari a 14 milioni di euro. 

 

________

Segui l'autrice su Vivattiv@

 

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su