Terremoto: primi interventi di recupero sui beni culturali di Amatrice e Arquata

02/09/2016 2291
Recuperate opere dal Museo Civico di Amatrice e dalla chiesa di San Francesco di Borgo a Arquata
 
Terminata la fase di emergenza, sono iniziate ieri anche i primi interventi di recupero delle opere custodite nel Museo Civico ‘Nicola Filotesio’ di Amatrice e della copia della Sacra Sindone conservata nella chiesa di San Francesco di Borgo a Arquata del Tronto.
 
L’intervento è stato condotto dalle squadre tecniche del MiBACT-Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, insieme al personale dei Vigili del fuoco, d’intesa con il Dipartimento della Protezione civile e con l'assistenza del Comando Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale.
Tra i beni più importanti recuperati dal Museo Civico, una pala di Cola dell’Amatrice (l’artista del Cinquecento Nicola Filotesio a cui è dedicato il museo) raffigurante la Sacra famiglia, l’unica ancora custodita nella sua cittadina. Le opere recuperate sono state trasferite nella caserma del Corpo Forestale dello Stato di Cittaducale, in provincia di Rieti.
 
Dalla chiesa di San Francesco ad Arquata, invece, è stata recuperata una copia della Sacra Sindone, che è stata portata nel Duomo di Ascoli Piceno.

Hanno partecipato agli interventi di recupero anche i restauratori dell’Istituto Superiore di Conservazione e Restauro, che si si sono occupati dell’imballaggio a norma delle opere prima del loro trasferimento nei luoghi individuati. 

Fonte DPC