ContextCapture: come la tecnologia sta colmando il gap nella "smart city"

Aidan Mercer, Global Marketing Director Government and Utilities at Bentley Systems

È difficile parlare di infrastrutture senza sentire i termini "città intelligenti" o “processi più intelligenti”.
Questi termini sono abbastanza abusati ma quello che sappiamo realmente è che in generale le infrastrutture stanno attuando una trasformazione imponente per incorporare una moltitudine di nuovi software, processi, tendenze e innovazioni che collettivamente consentono di certo un modo più intelligente di lavorare. In questo modo si forniscono risposte immediate a situazioni attuali o future. L'ascesa del 3D, per esempio, ha avuto un impatto notevole sul modo in cui il paesaggio urbano si è evoluto e continua ad evolversi, offrendo nuove prospettive su come visualizzare e ottimizzare le infrastrutture nuove ed esistenti. Analisi dei dati, la tecnologia dei sensori e una maggiore potenza di calcolo stanno apportando tutti progressi costanti nel software, aprendo la strada per le infrastrutture più intelligenti e a più intelligenti professionisti delle infrastrutture che utilizzano strumenti avanzati.

Ma stiamo davvero ottenendo grandi obiettivi sulle Smart City? In Bentley crediamo che siamo a buon punto nel chiudere il divario grazie alle nuove tecnologie per promuovere e sostenere progetti di infrastrutture in tutto il mondo.

Capire come funziona
Al fine di modellare il futuro, la possibilità di fare modellazione oggi passa attraverso i mezzi per catturare la realtà delle infrastrutture esistenti e la capacità di monitorare in modo continuo gli asset infrastrutturali per una maggiore comprensione di come operano e prevedere il loro andamento nel tempo.
Il concetto di " modellazione realistica" prevede l’integrazione di immagini provenienti dal mondo reale e al tempo stesso l'acquisizione, l'elaborazione, il riutilizzo dei dati esistenti del sito con immagini 3D, grazie alle tecniche fotogrammetriche. Il mondo si sta allontanando dal 2D, ed i benefici sono notevoli.

Oggi, con un'applicazione chiamata ContextCapture, anche semplici fotografie possono essere trasformati in modelli 3D che vengono generati automaticamente per dare rappresentazioni virtuali degli asset infrastrutturali esistenti. Automatizzando il processo di cattura ed elaborazione, facilitato dalla potenza di calcolo offerta dal cloud, la modellazione di una intera città può ora essere fatta in modo accurata ed efficiente.

Il valore di questi modelli 3D, è realizzato dalla precisione dei dati e dal preciso geo-coordinamento di dati geospaziali. Si tratta di modelli semanticamente ricchi e scalabili e meno complicati di una nuvola di punti. Questi modelli possono lavorare senza problemi all'interno dei flussi di lavoro di ingegneria e fornire progetti coinvolgenti inseriti nel contesto del mondo reale per animare progetti in maniera molto più avanzata di quanto siamo abituati ad assistere.

Mondi Virtuali
Ora che la tecnologia è saldamente radicata nel promuovere e sostenere le infrastrutture, si possono anche prendere in considerazione i vantaggi di questo mondo virtuale, creato come conseguenza. Viene conferito un rinnovato riconoscimento all’importanza dei dati digitali che sono monitorati in diverse fasi del ciclo di vita, focalizzando quindi l'attenzione ad una maggiore comprensione alla spesa totale richiesta dai progetti. Il “DNA digitale” dei modelli ingegneristici creati, viene ora visto come un requisito fondamentale anche nelle fasi di gestione e conduzione degli asset, comprese quelle operative. Sono dati essenziali, utili a coloro hanno il controllo della gestione imprenditoriale ed economica dell’intera proprietà, che può ora interpretare questi dati con intelligenza.



Questi sviluppi e tendenze del mercato implicano una grande collaborazione tra architetti, ingegneri, proprietari e consulenti, in grado di ottimizzare il modo in cui l'infrastruttura è gestita. Una città intelligente è quella che si impegna per il miglioramento continuo, per fornire un servizio migliore e una migliore qualità della vita e adotta le più recenti innovazioni per attuare il cambiamento in modo più efficiente ed efficace. Il divario si sta davvero chiudendo e c’è ragione di credere che grazie ad un nuovo modo di lavorare, alla tecnologia disponibile e alle persone formate per operare tali attività, siamo proprio nella direzione giusta.

PER MAGGIORI INFO CONSULATA IL SEGUENTE LINK