CINEAS: +38% di redditività per le aziende italiane dotate di un sistema di risk management

Secondo l’indagine di Cineas realizzata in collaborazione con Mediobanca,alimentare e farmaceutico sono i settori più virtuosi.
Terrorismo, Calamità Naturali e Industria 4.0 i nuovi scenari di rischio
 
Le medie imprese italiane che adottano un metodo di gestione integrato e trasversale dei rischi presentano una redditività maggiore del 38% rispetto a quelle che non dispongono di un sistema di risk management. È quanto emerge dalla quarta edizione dell’Osservatorio di Cineas – Consorzio Universitario fondato dal Politecnico di Milano - sulla percezione e gestione dei rischi da parte delle medie imprese, realizzata in collaborazione con Mediobanca, con il contributo di PER SpA.
 
 
L’indagine prende in esame 280 aziende medie italiane, rilevandone un fatturato medio di 60 milioni di euro, in cui la quota dell’export ammonta al 45,5% e il numero medio dell’organico è di 156 dipendenti.
 
“Rispetto alle scorse edizioni, nel 4° Osservatorio sulla diffusione del risk management nelle medie imprese – spiega il presidente di Cineas, Adolfo Bertani - abbiamo cercato anche di capire come nuovi fattori quali il terrorismo, gli eventi climatici estremi e le innovazioni dell'Industria 4.0 abbiano cambiato la percezione del rischio da parte degli imprenditori italiani."
 
I rischi maggiormente percepiti dagli imprenditori italiani sono quelli provenienti dal mancato rispetto di obblighi normativi, come la sicurezza sul lavoro, la responsabilità civile per difettosità del prodotto e il rispetto della normativa fiscale. Al terzo posto troviamo un’area a cui gli imprenditori sono sempre più attenti, quella del cosiddetto cyber risk.
 
Da segnalare con positività è il rischio reputazionale al quinto posto che nella scorsa edizione dell’Osservatorio si trovava in una posizione molto più arretrata – commenta Gabriele Barbaresco, direttore dell’Ufficio Studi di Mediobanca - Questo appare coerente con la già dichiarata volontà da parte delle imprese di presidiare attentamente il contenuto qualitativo delle proprie produzioni”.
 
“Il rischio di imitazione del prodotto – continua Barbaresco - compare in ultima posizione, poiché le imprese fanno della qualità – che leggiamo nei rischi delle prime posizioni -  il principale vantaggio competitivo”.
 
 
Redditività maggiore per le aziende che guardano ai rischi più avanguardistici
I dati evidenziano non solo che le imprese più evolute dal punto di vista della gestione del rischio riportano regolarmente performance economiche (ROI) più soddisfacenti, man mano che ci si sposta verso la gestione di rischi che esulano dall’obbligatorietà legale e che riguardano leve competitive come la reputazione, le competenze specifiche, il Cyber Risk e il rischio di imitazione del prodotto l’impresa risulta più efficiente in termini economici.
 
 


Cineas. Cineas è un Consorzio universitario non profit specializzato nella diffusione della cultura del rischio e nella formazione manageriale sul risk management. Fondato dal Politecnico di Milano nel 1987, attualmente organizza 8 master di specializzazione e oltre 20 corsi tailor made ogni anno realizzati ad hoc su specifiche richieste da parte delle aziende. Dalla sua costituzione, Cineas ha formato circa 1800 professionisti che occupano importanti posizioni nelle principali aziende del mercato.

Oggi il Consorzio conta 59 soci appartenenti a primarie Compagnie di Assicurazioni, Associazioni professionali e di categoria, al mondo industriale e al mondo accademico.  La Faculty Cineas è composta da circa 200 professionisti, esperti nelle singole discipline, provenienti sia dal mondo accademico che da quello aziendale e consulenziale.