Pubblicate le LINEE GUIDA sui RIVESTIMENTI IN RESINA ed. 2

30/09/2016 4611

Pubblicata la seconda edizione delle LINEE GUIDA per la PRESCRIZIONE, POSA, CONTROLLI, VERIFICA FINALE e MANUTENZIONE dei RIVESTIMENTI RESINOSI del CONPAVIPER

Lo scopo principale di questa seconda edizione delle “LINEE GUIDA per la PRESCRIZIONE, POSA, CONTROLLI, VERIFICA FINALE e MANUTENZIONE dei RIVESTIMENTI RESINOSI CONTINUI” è quello di fornire, nel rispetto della vigente normativa, un valido strumento operativo per Committenti, Progettisti, Applicatori e Tecnici che svolgono la loro attività professionale e/o imprenditoriale nel settore dei rivestimenti continui in resina per pavimentazioni.

I sistemi resinosi per pavimentazioni impiegati in ambito civile, commerciale ed industriale sono in grado oggi – se adeguatamente specificate – di soddisfare le più diverse necessità prestazionali, funzionali ed economiche. Questo grazie ad un importante evoluzione tecnologica che ha permesso la produzione di un’ampissima gamma di sistemi e la nascita di soggetti specializzati per la loro applicazione.

In questo contesto è però fondamentale che la scelta del rivestimento resinoso sia effettuata in modo appropriato, così come l’affidamento dei lavori. I capitolati dovranno quindi tenere in debita considerazione le raccomandazioni tecniche che sono frutto di esperienza e studi di tutti gli operatori del settore e delle normative vigenti, prevedere l’individuazione di tutte le caratteristiche prestazionali necessarie sia per identificare i sistemi resinosi che la scelta degli applicatori, in modo da raggiungere i risultati attesi in termini di funzionalità e rispondenza a specifiche esigenze.

Le Linee Guida CONPAVIPER rappresentano un valido strumento di supporto tecnico e di carattere formativo, teso a fornire raccomandazioni operative e valutative per la corretta:

  • prescrizione della tipologia e delle caratteristiche del rivestimento resinoso;
  • definizione delle modalità posa
  • individuazione dei controlli in corso d’opera e del collaudo, e dei relativi criteri di accettazione
  • gestione delle variabili di cantiere, e delle possibili difformità ed errori
  • programmazione delle attività di manutenzione dei sistemi.

Le informazioni contenute in questo documento sono state messe a punto sulla base delle migliori esperienze fatte sul campo da chi ha contribuito alla redazione del documento e delle normative vigenti e rappresentano quindi un supporto teorico e generale.

Per scaricare il documento ecco il LINK dell'Associazione: LINK