FEDERBETON: al SAIE con la FABBRICA DELLE IDEE perchè il TERREMOTO si può vincere

18/10/2016 2492

FEDERBETON: IL TERREMOTO SI PUO’ AFFRONTARE, IL CASO NORCIA

La sicurezza sismica e la riqualificazione del territorio saranno temi centrali della Fabbrica delle Idee, in programma al Saie dal 19 al 21 ottobre. Il format della Federazione, giunto alla sua quarta edizione, partirà con una tavola rotonda dal titolo "Un Paese da ricostruire".
 
Il terremoto del 24 agosto ha lacerato un angolo mite e coraggioso di un’Italia in bilico tra rovine e innovazione. Al Salone dell'edilizia, Bologna dal 19 al 21 ottobre, la Fabbrica delle Idee, un modello creativo di confronto e innovazione messo a punto da Federbeton, rifletterà su alcuni temi strategici del settore delle costruzioni tra cui quello appunto della sicurezza abitativa e infrastrutturale nel nostro Paese. In uno scenario spesso governato dall'emergenza e non dalla pianificazione programmatica delle politiche di intervento, ci sono anche casi virtuosi che diventano simbolo positivo del saper fare bene. Uno di questi è il caso di Norcia che, seppur investita da una scossa tellurica al pari di Amatrice e dei borghi limitrofi, ha saputo resistere al terremoto dello scorso agosto. Una corretta politica urbanistica, l'applicazione di adeguate regole costruttive con gabbie in calcestruzzo armato e iniezioni di speciali malte cementizie hanno permesso di affrontare con maggiore solidità l'effetto del sisma: soltanto alcune crepe e lievi lesioni sono state registrate nella città umbra.

La tavola rotonda del 19 ottobre "Un Paese da ricostruire", i dibattiti e le analisi del 20 e 21 che ne seguiranno, imporranno una riflessione attenta sul tema della sicurezza sismica. Momenti che vedranno diverse personalità del mondo politico, associativo ed esperti, confrontarsi per trovare delle soluzioni a livello nazionale. Federbeton, federazione di Confindustria che raccoglie Associazioni di rappresentanza nel settore dei materiali e delle tecnologie da costruzione a base cementizia, crede in un dibattito tecnico-scientifico serio ed opportuno per pianificare una politica del costruire che non derivi da scelte emergenziali e   vuole avviare una riflessione con tutti i soggetti coinvolti. Sarà un contributo della Federazione al “Piano Casa Italia”, un piano da cui ripartire per una vera politica di preservazione del patrimonio abitativo e di rigenerazione, rottamando e ricostruendo, quel costruito che non risponde ai canoni di sicurezza e qualità energetica che rappresenta una parte rilevante del residenziale e del terziario oggi presente sul nostro territorio nazionale.

Il SAIE è il luogo ideale per avviare un dialogo e pensare a delle soluzioni concrete: un punto di riferimento per l’edilizia italiana, un appuntamento giunto alla 52esima edizione che avvalora il rapporto di collaborazione tra Federbeton, le aziende presenti e Bologna Fiere.

I messaggi: #connessione, #sicurezza, #sostenibilità, #impresa, #innovazione, #digitale, #sicurezza, #rigenerazione e #territorio sono il motore dell’attività di Federbeton. Punti di interesse nazionale che non possono più rimanere ai margini, reclusi nelle periferie delle agende politiche. Le discussioni nella Fabbrica delle idee saranno organizzate su tavoli paralleli di dibattito con interventi senza copione, moderati da esperti e giornalisti da cui trarre approfondimenti e stimoli progettuali. A posteriori Federbeton presenterà, infatti, un resoconto: un libro testimonianza per un nuovo ruolo dell’Edilizia e delle Costruzioni nel nostro Paese.


 Federbeton è la Federazione delle Associazioni della filiera del cemento, del calcestruzzo e dei materiali di base per le costruzioni nonché delle applicazioni e delle tecnologie ad esse connesse. Le attività di questi settori esprimono al livello nazionale circa l’8% del mercato delle costruzioni, con 12 miliardi di fatturato e oltre 100.000 addetti nelle 30 mila imprese rappresentate.