Bonifica amianto capannoni: click day il 16 novembre

19/10/2016 2605

Decreto del Ministero dell'Ambiente pubblicato in Gazzetta Ufficiale: per gli interventi di bonifica dell'amianto su beni e strutture produttive effettuati e conclusi entro il 2016, previsto un credito di imposta al 50% delle spese sostenute

17 milioni totali, pari a 5,6 milioni all'anno, da scontare tramite compensazioni: il click day per ottenere il credito di imposta del 50% sugli interventi di bonifica dell'amianto sui capannoni industriali (beni e strutture produttive) si terrà il prossimo 16 novembre. Lo ha comunicato il Ministero dell'Ambiente, contestualmente alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del DM del 15 giugno 2016 attuativo di quanto previsto dal Collegato ambientale (legge 221/2015), che da il via alla ricerca per ottenere lo sconto del 50% per i capannoni.

Bonifica amianto: cosa riguarda e come funziona il credito di imposta
Il decreto prevede uno sconto pari al 50% delle spese con un valore massimo di 200mila euro per impresa, spalmati su tre anni dal 2017 in poi. Il credito d'imposta, relativo a interventi del 2016, sarà assegnato fino ad esaurimento fondi secondo il meccanismo del click day.

Il credito d’Imposta verrà concesso solo per interventi di rimozione e smaltimento dell’amianto, non per il semplice incapsulamento o confinamento. Saranno finanziati solo gli interventi conclusi, quelli di cui l’impresa può comprovare i pagamenti effettuati e l'avvenuto smaltimento in discarica dell’amianto entro il 31 dicembre 2016.

Il credito è riconosciuto nella misura del 50 per cento delle spese totali che, però, devono sempre superare l'importo minimo di 20mila euro. Il limite massimo dei costi ammissibili è pari a 400mila euro per ogni impresa, che equivalgono a 200mila euro di sgravio. Le spese devono risultare da un'attestazione di un professionista, come il presidente del collegio sindacale, un revisore legale, un commercialista o un consulente del lavoro. Il credito non è cumulabile con altre agevolazioni.

Interventi ammessi, documenti, domande: il portale dedicato alla bonifica dell'amianto
Il portale di riferimento è www.minambienteamianto.ancitel.it, denominato "Credito di imposta imprese per interventi di bonifica da amianto": dedicato alla spiegazione degli sgravi, propone anche una guida e una sezione di Faq.

La guida è completa e parte dall'accesso ai contributi, spiegando step by step tutta la procedura: soggetti beneficiari, spese ammissibili al bonus, ammontare e tipologie dei contributi, requisiti delle attività oggetto di agevolazione e termini per la presentazione della domanda. Inoltre tratta dei motivi di inammissibilità e di revoca dei finanziamenti, delle modalità di fruizione dei contributi e di composizione degli elenchi di ammessi.

L'iscrizione al portale sarà possibile a partire dal 27 ottobre: dal 16 novembre sarà ufficialmente aperto il click day per presentare il proprio progetto di bonifica. Il plafond sarà accessibile "fino a esaurimento fondi" e le domande saranno esaminate in ordine rigorosamente cronologico. Entro 90 giorni dalla presentazione dell'istanza, poi, il ministero comunicherà alle imprese se hanno ottenuto o meno l'agevolazione. E, in caso positivo, informerà sul credito effettivamente spettante. E' presumibile quindi che i primi crediti saranno materialmente concessi entro la metà di febbraio del 2017, per essere scontati nelle settimane successive.

Per tutte le informazioni, comunque, sarà possibile chiamare lo 06/57225268 e lo 06/57225240.