Alluvione 4/11/1966: un seminario per parlare di ieri e del futuro della sicurezza del territorio

24/10/2016 1954

4 NOVEMBRE 2016
Aula Consiliare dell’area di Ingegneria, in Via Branze 43 - Brescia



A mezzo secolo dalla ricorrenza delle alluvioni del 4 novembre 1966 la comunità scientifica italiana sente l’esigenza di ricordare quel tragico evento non solo per fare memoria di cose passate, ma  soprattutto per ricordarne la cocente attualità e trarne spunti di riflessione per una futura progettualità sui temi della sicurezza del territorio. 
In questo contesto il Comitato Firenze2016, il Consorzio Interuniversitario per l’Idrologia (CINID), il Gruppo Italiano di Idraulica (GII), e, qui a Brescia, il Centro Nazionale Studi Urbanistici e l’Associazione scientifica Giulio De Marchi, propongono un ‘seminario diffuso’ nella giornata del 4 novembre 2016, ossia una serie di seminari e tavole rotonde coordinati, organizzati in contemporanea in diverse sedi universitarie e di enti di ricerca su tutto il territorio nazionale. 

L’evento di Brescia, curato dai Prof. Baldassare Bacchi e Roberto Ranzi dell’Università degli Studi di Brescia, verterà in particolare sulla rivisitazione dell’evento alluvionale del novembre 1966 alla luce delle conoscenze nel frattempo acquisite in materia di catastrofi idrologico-idrauliche e sul bilancio degli interventi strutturali e non strutturali raccomandati dalla “Commissione De Marchi”, ma solo in parte recepiti dalla legge sulla difesa del suolo (183/1989) e la normativa successiva.

 

INDICAZIONI LOGISTICHE ED ORGANIZZATIVE:

L’evento si terrà presso l’Aula Consiliare dell’area di Ingegneria, in Via Branze 43 a Brescia. 

La partecipazione è gratuita.

Per i professionisti iscritti sono riconosciuti 3 Crediti formativi dall’Ordine degli Ingegneri di Brescia, purché l’iscrizione avvenga sul sito: ordineingegneri.bs.it/formazione/offerta

 

Comitato Organizzatore

Prof. Roberto Ranzi

Prof. Baldassare Bacchi

PER CONOSCERE IL PROGRAMMA, SCARICA LA LOCANDINA