Terremoto 24 agosto: altri 15.6 milioni per le scuole

27/10/2016 1901

Il Miur stanzia 4.1 milioni per interventi di carattere strutturale e di messa a norma degli edifici scolastici e 3.5 milioni per le indagini diagnostiche sugli elementi strutturali e non strutturali degli edifici scolastici colpiti dal sisma del 24 agosto

Arrivano ulteriori 15.6 milioni di euro totali per le scuole colpite dal sisma di Amatrice e del centro Italia del 24 agosto scorso. Lo ha annunciato il Ministero dell’Istruzione (Miur): un totale di 11.4 milioni per interventi di carattere strutturale, adeguamento sismico e indagini diagnostiche mentre 4.2 milioni per l’offerta formativa.
Nel dettaglio, 3.5 milioni di euro finanzieranno indagini diagnostiche sugli elementi strutturali e non strutturali dei solai e controsoffitti delle scuole, 4.1 milioni saranno destinati ad interventi di carattere strutturale e di messa a norma degli edifici scolastici più colpiti dal sisma e 3.8 milioni serviranno per interventi di adeguamento sismico delle scuole delle quattro regioni colpite dal sisma (fondi ex Protezione Civile).
Gli altri 4.2 milioni saranno suddivisi per l’offerta formativa, comprendente la garanzia dello svolgimento delle regolari attività didattiche, trasporti scolastici, allestimento e arredo aule e progetti vari.
In accordo con la Protezione civile e con l’INGV, il Miur ha presentato inoltre un piano di formazione rivolto alle scuole dei territori interessati, per fornire informazioni utili alla gestione del rischio sismico, alla conoscenza del proprio territorio e alla sicurezza degli edifici.