Il ruolo del Direttore dei Lavori al centro del Terzo Quaderno Tecnico di ISI

28/10/2016 5327
 
In lavorazione una seconda parte più pratica con schede, modi di operare, specifiche sull'utilizzo di materiali e tecnologie costruttive; un vero e proprio manuale da portare i cantiere.
 
Dopo i primi due quaderni tecnici dedicati rispettivamente alla descrizione delle differenti procedure per le PRATICHE STRUTTURALI adottate in alcune Regioni italiane (QUADERNO 1), e all’evoluzione delle Norme Tecniche dal 2008 ad oggi (QUADERNO 2), l’Associazione ISI dedica il suo TERZO QUADERNO alla figura del DIRETTORE DEI LAVORI.
 
Al di là dell’applicazione delle norme tecniche, non va infatti dimenticato che, per la corretta realizzazione di una qualsiasi opera, il ruolo del Direttore Lavori risulta di fondamentale importanza, oltre che delicato visto il proliferare di leggi e il progredire della tecnologia.
 
Se infatti si analizzano solo pochi dati estrapolati da una ricerca UE di qualche anno fa, con oggetto i difetti nelle costruzioni è possibile rendersi conto di quanto pesi il controllo in fase esecutiva dell’opera.
I dati riportavano in particolare che:
  • il 25% sono dovuti a carenze nella fase di progettazione;
  • il 25% a disfunzioni nel coordinamento dei diversi operatori durante la realizzazione;
  • il 50% a carenze di controllo in fase esecutiva, specifiche tecniche non corrette, problemi finanziari, ecc...
Si tratta, ovviamente dato l'ambito, di un documento work-in-progress, realizzato da ISI per il professionista, descrivendo tale ruolo sotto i vari aspetti: normativi e giurisprudenziali, pubblici e privati e assicurativi.
 
Per quanto riguarda il Codice degli Appalti, il documento fa riferimento, per il momento, al D.Lgs. 163/2006 (Codice) e rispettivo D.P.R. 207/2010 (Regolamento), in quanto tutt'ora di riferimento per i lavori in corso e soprattutto per la responsabilità legata a tutti quelli iniziati prima del 2016.
Il Nuovo Codice degli Appalti (D.Lgs. n° 50 del 18 aprile 2016) sarà quindi trattato a titolo informativo, essendo ad oggi ancora in fase di "perfezionamento"; sarà inserito nella prima revisione del presente documento.
 
UN MANUALE PRATICO. In lavorazione una seconda parte del Quaderno Tecnico, molto più pratica, che conterrà in maniera puntuale e sintetica schede, modi di operare, specifiche sull'utilizzo di materiali e tecnologie costruttive, il tutto dedicato al mondo delle strutture e dell'antisismica, un manuale da portare in cantiere e consultare per muoversi con maggiore sicurezza nel mare di obblighi e responsabilità che contraddistinguono il ruolo del Direttore dei Lavori.