Unicmi lancia il Supermarchio sui Serramenti in alluminio

01/11/2016 1778

Pietro Gimelli, direttore generale di UNICMI, l’associazione dell’involucro e dei serramenti metallici, ha presentato il progetto di comunicazione digitale a sostegno del serramento in alluminio.

Un progetto mirato alla riconquista delle quote di mercato che non può che essere digitale: “I tempi lo impongono. Anche se non li capiamo o non ci piace essere sui social network, su face book, twitter e simili, il mercato si è spostato là nel giro di pochi anni.  Buona parte, anzi oramai gran parte dei consumatori si informa prima sul web e poi procede all’acquisto”.

All’iniziativa che decolla a metà novembre per terminare a ottobre 2017 hanno aderito numerose aziende di primo piano del comparto quali Profilati in primis assieme ad Aluk, Alumil, Ponzio, Profilati Brescia, Sapa Building System e i suoi brand Domal, Original Systems e Wicona, Azzurro Group, Giesse, Master, Savio, Ensinger, Technoform Bautec, Sika,….

“Per chi vuole acquistare i serramenti per quasi un anno sarà impossibile non notare sul web la comunicazione del Supermarchio dei serramenti in alluminio che narrerà l’alta qualità dei prodotti e illustrerà pure la ragione del differenziale di prezzo e servirà a convogliare la domanda verso le aziende che vi avranno aderito”.

Un presupposto per l’adesione dei produttori di infissi sarà la qualifica sulla posa in opera.

L’obiettivo è intercettare una parte sostanziosa della domanda di serramenti per il rinnovo – si tratta di quattro milioni di finestre, calcola l’Ufficio economico di Unicmi - influenzando via web quei 615 mila acquirenti di serramenti che ogni anno si affacciano sul mercato. “Negli ultimi anni il serramento in pvc ha conquistato quote di mercato a spese di legno ed alluminio. Ora vogliamo recuperare queste quote senza parlar male di nessuno. E poi basta parlare di prestazioni energetiche. Oramai queste sono un prerequisito di legge per poter vendere”.

La campagna, che ha richiesto un investimento di 400 mila euro, si appoggerà su digital advertising, social networks e un sito proprio (il nome è ancora top secret, come lo sono pure il logo e il nome definitivo del Supermarchio) inizia tra il 15 e il 20 novembre. Gli esperti calcolano che in 12 mesi stimolerà 56 milioni di impression portando 850 mila potenziali acquirenti sul sito.

Fonte: UNICMI