Edilizia Scolastica: arriva il fascicolo elettronico del fabbricato

14/11/2016 2077

La Conferenza Unificata ha dato l'ok alla nuova Anagrafe dell'Edilizia Scolastica aggiornata in tempo reale: previsti dati dettagliati sullo stato di ciascun edificio e informazioni aggiornate e più facili da reperire, anche relative all'adeguamento sismico e allo stato delle strutture portanti

Le 'nostre' scuole saranno molto più facili da individuare, con piani dettagliati sullo stato di ciascun edificio e informazioni aggiornate in tempo reale, facilmente reperibili da parte di cittadini e pubblica amministrazione. La nuova Edilizia Scolastica, quella del fascicolo elettronico del Fabbricato, è stata ratificata dalla raggiunta intesa nella Conferenza Unificata dello scorso 10 novembre.

L'accordo, infatti, prevede modifiche del tracciato record dell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica e del sistema per lo scambio dei flussi informativi. Di fatto, tutti i dati relativi ad ogni scuola saranno condivisi dalle Regioni e dall’Amministrazione centrale e saranno aggiornati in maniera automatica e non più periodica. Informazioni complete e sempre rinnovate relative agli edifici scolastici consentiranno, in teoria, una migliore programmazione degli interventi.

Le misure scatteranno a partire dal 1 gennaio 2017: entro il 31/12/2016 quindi avverrà l'ultima trasmissione con le vecchie regole, per poi partire con i dati caricati, nel dettaglio, attraverso una specifica scheda da compilare, dove è previsto un miglioramento delle informazioni sull'adeguamento sismico degli edifici, sulla presenza di spazi collettive (palestre, teatri) e sullo stato delle strutture portanti degli edifici. I record da rendere pubblici passano da 151 a 500.

Per quanto riguarda le risorse necessarie alla modifica del tracciato record e alla realizzazione del nuovo sistema informativo regionale, deriveranno dalle risorse dei Fondi di investimento europei (PON 2014-2020) e saranno a carico del MIUR.