Con MasterSap la modellazione delle strutture esistenti diventa semplice e affidabile: case study

02/12/2016 9974
Si possono mettere in sicurezza i centri storici italiani? In un paese in cui la maggioranza del costruito appartiene ad epoche in cui non c’era cultura nel costruire antisismico?
 
Secondo noi si, si può. Certo non sarà facile ma duro, lungo e costoso. I nostri tecnici sanno come agire, a partire dalla realizzazione del progetto: il nostro compito è quello di fornir loro uno strumento rigoroso nell’applicazione della norma ma al tempo stesso semplice da utilizzare, versatile e veloce nell’arrivare ad un risultato.
 
MasterSap è tutto questo, e gli investimenti verso la realizzazione di nuove utility o nell’ammodernamento di quelle esistenti vanno su questa strada.
 
MasterSap fornisce ai tecnici la possibilità di trasporre in un modello di calcolo il comportamento effettivo della struttura: un software di analisi strutturale solido, affidabile e completo, capace di riprodurre adeguatamente lo stato di fatto e di progetto, corrispondente ai criteri che il progettista intende applicare, seguendo quanto suggerito dalla letteratura, dall’esperienza, dalla norma e dalla propria sensibilità, in grado di sviluppare più ipotesi di progetto idonee a portare il fabbricato nelle condizioni di sicurezza previste.
Diversi gli esempi che testimoniano il suo utilizzo nei più vari settori dell’ingegneria civile, in piccola parte raccolti e documentati in una case history, senza ovviamente perdere di vista le nuove costruzioni o altri aspetti più innovativi dell’attività professionale dei nostri tecnici.
 
Scopri questo e molto altro all’interno del nostro sito: www.amv.it

CASE HISTORY
Di seguito si riportano alcune case history che vedono l’applicazione di MasterSap nella modellazione e analisi sismiche di diverse tipologie di strutture.
 
Il fabbricato esistente oggetto di verifica è sede dell'attuale scuola materna paritaria Parrocchiale "S. Quintino" di Gossolengo. Si tratta di un edifico con ossatura strutturale in muratura portante con prevalente uso di pietra mista a laterizio pieno, all’interno però presenti altre tre differenti tipologie di muratura: muratura di laterizio pieno, muratura in laterizio semipieno e muratura in blocchi di calcestruzzo
 
Valutazione sismica ai fini del recupero strutturale e architettonico del fabbricato ad uso magazzino della Caritas di Imola per renderlo idoneo ad un utilizzo civile in sicurezza, e individuazione degli interventi necessari.
 
Valutazione della sicurezza e interventi di miglioramento. L’infrastruttura infatti allo stato attuale non risponde ai requisiti di cui al DM 14/01/2008, già in condizioni statiche, mentre l’ipotesi progettuale esplorata consente il raggiungimento delle condizioni di verifica sia per lo SLV in condizioni statiche di norma che in condizioni simiche con il limite di ag/g pari a 0,0521.
 
Nella progettazione di piste ciclo-pedonali spesso accade che gli enti preposti valutino la possibilità di riutilizzare vecchie strutture in passato adibite ad altro come per esempio vecchi ponti ferroviari inutilizzati. È il caso per esempio della riconversione del vecchio ponte ferroviario sull’Isonzo di cui l’articolo descrive la valutazione della sicurezza statica e sismica ai fini della redazione del certificato di idoneità statica. 
 
Valutazione sismica e progettazione degli interventi di un annesso agricolo edificato nella prima metà del settecento e poi sottoposto a numerose trasformazioni successive
 
Si riporta il caso della torre piezometrica del sistema acquedottistico di Lesignana (MO) che dopo un’attenta indagine sismica e dinamica della struttura si è riscontrato l’impossibilità di un suo recupero procedendo alla sua demolizione.
 


La nuova versione di MasterSap freeware 200 nodi è ora disponibile ! Ora ancora più completa!