Torino fa scuola: al via due concorsi di progettazione per ripensare gli spazi scolastici

16/12/2016 3024
Le scuole interessate saranno la scuola “Enrico Fermi” e la scuola “Giovanni Pascoli”.
I concorsi sono aperti a ingegneri e architetti iscritti nei rispettivi ordini professionali e abilitati all'esercizio della professione, e per farlo dovranno utilizzare la piattaforma #CONCORRIMI.
Premi fino a 15.000 euro.
 
Rinnovare la scuola italiana significa anche intervenire sugli edifici scolastici che ogni giorno ospitano dieci milioni di allievi e insegnanti in tutto il Paese. Lavorare sulle tante emergenze non basta: bisogna sapere guardare avanti immaginando come vogliamo che sia la scuola italiana dei prossimi 20-30 anni.
 

È la mission del progetto “Torino fa scuola” della Fondazione Agnelli e della Compagnia di San Paolo, ideato in collaborazione con Città di Torino e Fondazione per la scuola.
 
L'idea si concretizza ora in due concorsi di progettazione aperti ad architetti e ingegneri iscritti nei rispettivi ordini professionali e abilitati all'esercizio della professione.
 
Obiettivo: ripensare gli ambienti di apprendimento rendendoli funzionali alle esigenze di una didattica nuova e al benessere dei ragazzi e degli adulti che vivono e lavorano negli spazi della scuola. Partendo dai contenuti pedagogici si approda alla realizzazione di nuovi spazi.
 
I concorsi utilizzano la collaudata piattaforma online “Concorrimi”, messa a punto dall’Ordine degli architetti di Milano ed esportata in molte città italiane.
 
Le scuole. La Fondazione ha scelto due scuole del Capoluogo piemontese: la secondaria di primo grado “Enrico Fermi” in Piazza Carlo Giacomini 24, nel quartiere Nizza Millefonti, edificata nei primi anni ’60 del Novecento e la scuola secondaria di primo grado “Giovanni Pascoli”, in Via Duchessa Jolanda 29 nel quartiere Cit Turin della Circoscrizione 3, un immobile che risale alla fine dell’Ottocento.
 
Timeline e premi.
Il concorso per la scuola “Enrico Fermi” si articola in due fasi: la prima, aperta il 6 dicembre 2016, si concluderà il 14 Aprile 2017. La seconda si concluderà il 3 Luglio 2017. Al primo classificato sarà riconosciuto un premio di € 15.000 IVA esclusa. Ai candidati esclusi (dal secondo al quinto) sarà riconosciuto un rimborso spese di € 7.500 IVA esclusa.
 
 
 
Anche il concorso per la scuola “Giovanni Pascoli” si articola in due fasi: la prima, aperta il 6 dicembre 2016, si concluderà il 27 Febbraio 2017. La seconda si concluderà il 16 Giugno 2017. Al primo classificato sarà riconosciuto un premio di € 12.000 IVA esclusa, mentre ai candidati esclusi (dal secondo al quinto) sarà riconosciuto un rimborso spese di € 6.000 IVA esclusa.