Smart grid e metering: il consumo intelligente di energia elettrica

Il rapido sviluppo industriale in atto in numerose parti del mondo, sta generando una rapida crescita nella domanda di energia elettrica. L’Agenzia Internazionale per l’Energia (IEA) ha stimato che il fabbisogno energetico globale dovrebbe crescere del 40% entro il 2030, con un conseguente aumento delle emissioni di anidride carbonica. Tale scenario avrebbe un sicuro impatto negativo dal punto di vista ambientale, sociale ed economico. Alcuni studi effettuati stimano che un eventuale crescita delle emissioni di anidride carbonica potrebbe causare un innalzamento della temperatura media del pianeta di 5°C, la perdita di diverse specie biologiche e la migrazione di più di 300 milioni di persone . La risposta dei principali paesi industrializzati ha riguardato il sostegno alla ricerca di fonti energetiche a bassa emissione, come le energie rinnovabili,parallelamente allo sviluppo di tecnologie che consentano un maggiore risparmio di energia. In Europa ciò è testimoniato dall’approvazione del pacchetto clima-energia,noto anche come pacchetto 20-20-20, con il quale l’UE si impegna per il 2020 a ridurre del 20% le emissioni di gas a effetto serra, portare al 20% il risparmio energetico e aumentare al 20% la quota di energia prodotta da fonti rinnovabili.
In tale ambitosi è sviluppato il concetto di rete elettrica intelligente o “Smart Grid”.

 

Scarica tutto l'articolo