CNI e INAIL al lavoro per la sicurezza

CNI e Inail confermano impegno comune in tema di sicurezza

SICUREZZA IN CANTIEREUna delegazione del Consiglio Nazionale Ingegneri, formata da Armando Zambrano (Presidente), Gianni Massa (Vice Presidente Vicario) e Gaetano Fede (Consigliere e responsabile sicurezza), ha incontrato oggi il nuovo Presidente INAIL Franco Bettoni.

Nell’occasione CNI e INAIL hanno confermato l’impegno ad una stretta collaborazione sui temi della sicurezza, sulla base di quanto stabilito nel Protocollo d’intesa rinnovato dai due organismi nel gennaio 2018 ed avente durata triennale.

Inoltre, proseguirà il lavoro comune che CNI e INAIL svolgono assieme all’Università La Sapienza di Roma in tema di prevenzione incendi. INAIL, infine, continuerà a concedere il patrocinio alla Giornata Nazionale della Sicurezza, il maggiore evento organizzato annualmente dal CNI su questo argomento.

Che cosa prevede il Protocollo d'Intesa tra CNI e INAIL

Ricordiamo che il Protocollo d’intesa CNI-INAIL prevede la realizzazione di una serie di attività congiunte finalizzate alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori e alla diffusione della cultura della sicurezza. In particolare:

  • Organizzazione di eventi e campagne finalizzate alla promozione della salute e sicurezza sul lavoro.
  • Realizzazione di documenti di carattere tecnico-scientifico volti ad introdurre miglioramenti nella salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
  • Studi finalizzati alla promozione e allo sviluppo di metodologie finalizzati alla prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro.
  • Sviluppo e sperimentazione di protocolli di sicurezza e buone prassi.
  • Formazione nel campo della salute e della sicurezza.
  • Promozione di progetti e iniziative finalizzati alla diffusione e condivisione delle conoscenze tecnico-scientifiche collegate al sistema di prevenzione degli infortuni.
  • Studi e analisi di problematiche tecnico-normative concernenti i campi dell’ingegneria della sicurezza.