A Norcia i laterizi Wienerberger più forti del terremoto

WIERERBERGER 18/07/2017 1586
A quasi un anno dal sisma che ha colpito il Centro Italia, ecco l’esempio di una villetta di Campi di Norcia (PG), realizzata con i laterizi innovativi Wienerberger, che ha resistito all’intensità delle scosse di agosto e ottobre 2016, e al lunghissimo sciame successivo, senza subir alcun danno.  
 
Sicurezza, materiali performanti e nuove tecnologie sono le linee guida del nuovopercorso di ricostruzione del Centro Italia di cui il laterizio sarà protagonista, grazie alle sue caratteristiche strutturali e alla sua altissima durabilità. Un materiale di per sé sicuro, e oggi ancor più performante, grazie ai sistemi innovativi, come quelli sviluppati da Wienerberger, leader mondiale nella produzione di laterizi, che potenziano le prestazioni antisismiche degli edifici, come ben dimostra l’esempio di una villetta unifamiliare di Campi di Norcia (PG) costruita con le soluzioni rettificate Wienerberger.
 


A due chilometri dall’epicentro l’abitazione in muratura portante della famiglia Bertotti, costruita tra il 2012 e il 2014 utilizzando le innovative soluzioni firmate Wienerberger, ha invece resistito alle sollecitazioni del sisma, senza essere in alcun modo danneggiata.
 
L’unità abitativa, realizzata seguendo i criteri e le normative antisismiche, si contraddistingue per la sua pianta rettangolare e per la presenza di una torre, preesistente all’edificazione del nuovo fabbricato al quale è stata giuntata dopo un intervento di ristrutturazione. Una struttura regolare con fondazioni in calcestruzzo armato a trave continua, tetto in legno e muratura portante realizzata con il laterizio rettificato Porotherm BIO PLAN 38.
La scelta delle soluzioni Wienerberger è stata determinata, come spiega il geometra Michele Leopardi, progettista dell’intervento, «dalle eccellenti caratteristiche del blocco rettificato che vanta un’ottima resistenza meccanica e ottime prestazioni sia antisismiche sia termiche, che di fatto lo rendevano il prodotto migliore per la struttura dell’abitazione».
 

L’applicazione dell’innovativo sistema rettificato di Wienerberger è stata fortemente voluta dalla committenza: «Mi sono documentato personalmente – afferma Guido Bertotto, proprietario dell’immobile – sulle soluzioni in grado di coniugare in un unico prodotto elevate prestazioni di isolamento termico e garanzie antisismiche, e la scelta è ricaduta su Wienerberger, azienda molto apprezzata nel nostro territorio per l’innovazione e l’affidabilità della sua gamma di laterizi».
 
Scopri tutti i prodotti Wienerberger su www.wienerberger.it 

Chi è Wienerberger in Italia e nel mondo

Wienerberger è nato nel 1819 a Vienna e oggi è il più grande produttore al mondo di laterizi e numero uno nella produzione di tegole in cotto e di mattoni faccia a vista sul mercato europeo. Wienerberger ha un fatturato globale di poco meno di 3 miliardi di euro nel 2016 e conta 198 stabilimenti dislocati in 30 Paesi. Da sempre attenta alle esigenze del cliente, offre una vasta gamma di soluzioni per l’involucro, dove la tradizione del laterizio si sposa con la tecnologia e l’innovazione per creare una gamma in costante evoluzione. Le soluzioni proposte da Wienerberger spaziano dai blocchi portanti a quelli da tamponamento, orientate al risparmio energetico, alla sicurezza in zona sismica, all’isolamento acustico e alla realizzazione di Edifici a Energia quasi Zero (nZEB). L’azienda è presente in Italia con quattro stabilimenti (Feltre BL, Gattinara VC, Bubano BO e Terni), garantendo una presenza e un’assistenza capillare su tutto il territorio nazionale