Terremoto, Ischia: oltre 400 le verifiche di agibilità su case. Concluse invece quelle sulle scuole

30/08/2017 1759

Dopo oltre una settimana dal terremoto che ha colpito nella giornata del 21 agosto l’isola di ISCHIA continuano senza sosta le attività, da parte dei tecnici, di verifica dell’agibilità degli edifici.

Complessivamente tra i Comuni di Casamicciola, Lacco Ameno e Forio d’Ischia, sono state presentate 1793 domande di sopraluogo per la verifica dell’agibilità di abitazioni.

Con dati aggiornati al 28 agosto sono stati realizzati complessivamente 433 sopraluoghi di cui 349 su edifici privati.
Dei 349 edifici privati, 121 sono risultati agibili, 10 agibili come struttura ma inagibili per rischio esterno, 64 temporaneamente o parzialmente inagibili, 149 inagibili. 5 invece le scede a cui non è stato possibile attribuire esito.

Concluse, al momento, le verifiche sulle strutture scolastiche, edifici pubblici e alberghi. Questi i risultati dei sopraluoghi: su 27 scuole 10 risultano agibili, 7 parzialmente o temporaneamente inagibili e 10 inagibili. Sono invece 6 gli edifici pubblici agibili, 4 temporaneamente inagibili e 2 inagibili. I 2 istituti di cura risultano 1 agibile e 1 temporaneamente inagibile mentre, su 43 alberghi verificati 32 sono gli agibili, di cui 1 agibile come struttura ma non utilizzabile per rischio esterno, 2 temporaneamente inagibili anche per rischio esterno, 1 da rivedere, 7 inagibili e per uno al momento non è stato possibile attribuire un esito.