Sardegna, il bando da 44 milioni per edifici pubblici e reti smart prorogato al 4 dicembre

C2R 27/10/2017 768
Le domande di finanziamento riguardanti il bando “Interventi di efficientamento energetico negli edifici pubblici e di realizzazione di micro reti nelle strutture pubbliche nella Regione Sardegna” potranno essere presentate non più fino al 3 novembre 2017, ma fino al 4 dicembre 2017.
 
Il bando, pubblicato a inizio luglio, è inserito nella programmazione unitaria e rappresenta l’esito del lavoro congiunto degli assessorati dei Lavori Pubblici e dell’Industria: l’obiettivo è quello di rendere gli edifici pubblici più efficienti, riducendo il loro consumo energetico, e energeticamente autonomi, producendo energia in loco e trasferendo quella eventualmente in eccesso ad altre strutture, dando origine così a un processo virtuoso, il quale ha come conseguenze una maggiore tutela ambientale e a un miglioramento della qualità della vita dei cittadini sardi.
 
Complessivamente sono stati stanziati 44 milioni di euro e l’entità del finanziamento corrisponderà al 100% del costo totale ammissibile, nei limiti delle risorse disponibili.
 
Il bando è destinato ai comuni, singolarmente o nelle forme associate previste dal Testo Unico degli enti locali, alle provincie, ai consorzi industriali e alle università, escludendo quindi le strutture sanitarie.
 
Il finanziamento minimo per ciascuna proposta è pari a 50 mila euro, mentre quello massimo ammissibile è pari a:
  • 500 mila euro per i comuni singoli fino a 3 000 abitanti;
  • 2.5 mln di euro per i comuni associati, le provincie, le amministrazioni universitarie e i consorzi industriali.