Requisiti e compiti del responsabile rischio amianto (RRA): ecco la guida

24/11/2017 2673

Guida per il Responsabile Rischio Amianto (RRA)

Il D.M. 6 settembre 1994 al p.to 4 dell’allegato (Programma di controllo dei materiali di amianto in sede) impone al proprietario della struttura, edificio o impianto e/o al responsabile dell'attività che si svolge all’interno di essa, quindi all’Amministratore di Condominio come al Datore di Lavoro, la designazione, qualora venga riscontrata la presenza di MCA, di una “figura responsabile che presieda alle azioni di vigilanza sullo stato in essere del materiale e assolva a compiti di controllo inerente le corrette scelte di intervento e l’idoneità dei soggetti che operano attività manutentive che possono interessare i materiali di amianto” identificata con il ruolo di “Responsabile per la gestione della presenza di amianto”.
Il RRA deve saper effettuare l’accertamento della presenza di materiali contenenti amianto, quindi essere in grado, oltre a compilare le schede di censimento, a redigere il "Fascicolo relativo alla presenza di materiali contenenti amianto (MCA) in strutture e impianti (Programma di individuazione, valutazione custodia, controllo e manutenzione delle strutture e impianti, valutare il rischio associato alla presenza di amianto, gestire il diagramma di flusso e, laddove previsto, gli algoritmi di calcolo).

Il manuale sintetizza compiti, funzioni e responsabilità della nuova figura tecnica prevista dalla normativa.

REDAZIONE ICLHUB
iClhub è un’Associazione culturale senza scopo di lucro che persegue la finalità del “mutuo soccorso digitale” per i settori sociali della sicurezza nei luoghi di lavoro e nei cantieri, oltre che dello sviluppo sostenibile e della prevenzione/protezione della salute della popolazione.
L’Associazione gestisce CATALOGO la prima Libreria Pubblica Digitale completamente gratuita e senza pubblicità.