Gli spettacolari pavimenti stampati in 3D by Aectual

Roberta Valli - Architetto, redazione INGENIO e PAVIMENTI 08/01/2018 1550

1-aectual-3D-printed-floors-dutch-design-week-.jpg

Aectual è una società che si occupa di architettura sostenibile e innovativa, ha sede ad Amsterdam.
Tra le ultime proposte di Aectual vi è l’utilizzo delle tecnologie di stampa 3D per fabbricare pavimenti completamente personalizzabili e sostenibili.
La stampa 3D è comunemente descritta come una tecnologia “bottom-up” (dal basso verso l’alto) per la modalità di posa che prevede la sovrapposizione dei diversi strati di materiale partendo logicamente dal basso. Così per gli specialisti della stampa di architettura in 3D come Aectual, è sembrato naturale stampare in 3D il “primo strato” di un edificio o di una stanza: il suo pavimento.
Per la realizzazione dei pavimenti Aectual utilizza materiale bioplastico riciclato per creare le strutture (linee che delimitano il disegno) e quindi una miscela di frammenti in granito o marmo, sempre riciclato, per riempire le campiture.
Il sistema è stato utilizzato la prima volta per il pavimento  del flagship store di Loft a Tokyo, ma il lancio ufficiale del prodotto è avvenuto durante l’ultima  Dutch Design Week (21-29 ottobre 2017) l’evento che mette in luce le migliori innovazioni e novità del design in Olanda.
Alla Dutch Design Week di Eindhoven quindi  Aectual ha presentato con successo il processo di produzione digitale della sua pavimentazione stampata 3D effetto pavimento in graniglia di marmo o, come lo definiscono gli anglosassoni  “terrazzo-finished”. 
Aectual ha proposto anche una selezione di modelli di pavimento, incluso il progetto per il pavimento dell’aeroporto di Amsterdam-Schiphol  dello studio di architettura DUS.

2-aectual-3D-printed-floors-robot.jpg 

Nel dettaglio, per stampare la pavimentazione, l'azienda impiega enormi robot, con movimento a sei assi, che si spostano da un lato all'altro su rotaie.
Il primo step è la realizzazione della “struttura" dei disegni da piccole a grandi dimensioni, di pochi centimetri di altezza.
Le “strutture” vengono poi spostate sul luogo di posa dove il materiale di riempimento, il composito di granito o di marmo, viene gettato negli spazi vuoti, quindi si procede con la levigatura.
I risultati sono pavimenti su misura che riflettono non solo la personalità dei committenti, ma anche la loro storia ed eventuali marchi del brand…
La tecnologia di stampa 3D è sviluppata da Aectual è stata utilizzata lo scorso novembre per  la pavimentazione, su progetto di DUS architects, all'aeroporto di Amsterdam-Schiphol.

3-aectual-amsterdam-airport-506x600.jpg 

Per realizzare ogni sezione di pavimentazione resistente all’acqua e sostenibile Aectual utilizza un proprio software e “tecnologia industriale XL di stampa 3D” che permette di stampare direttamente su aree enormi. L’azienda utilizza diversi robot di stampa 3D, che hanno aree di costruzione massime di 2x4metri, 8x2m o 2x2m e che possono depositare fino a 15 kg di materiale all’ora.
Il direttore di Aectual Hans Vermeulen afferma che i robot di stampa 3D possono stampare 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana senza necessità di manutenzione.
Le nostre tecnologie digitali di produzione digitale e gli strumenti software sviluppati in-house consentono ai progettisti e alle aziende di creare disegni su misura su qualsiasi scala, ovunque”, spiega Hans Vermeulen. “Dato che produciamo su richiesta, possiamo rapidamente apportare modifiche al progetto e rispondere direttamente a qualsiasi desiderio che cambia durante tutto il processo”.

4-aectual-3D-printed-floors-dutch-design-week-.jpg 

Zero rifiuti, meno emissioni di CO2, materiali riciclati e biomateriali per un futuro delle costruzioni più sostenibile: questa è la filosofia di Aectual.
La tecnologia robotica di Aectual consente di realizzare prodotti senza sprechi durante il processo. La bio-plastica stampabile è ricavata dalle piante e può essere completamente riciclata nel ciclo di stampa. Aectual ricicla anche i rifiuti di plastica in prodotti con un ciclo di vita prolungato. 

fonti: 

www.3ders.org

www.designboom.com