Equo compenso: Fondazione Inarcassa plaude l’iniziativa della Toscana ma auspica a decreti attuativi

16/03/2018 1526

Il commento di FONDAZIONE INARCASSA sulla delibera della Giunta Regionale della Toscana

egidio-comodo-fondazione-inarcassa.jpg"È una misura che va nella giusta direzione, la stessa auspicata e da sempre sostenuta da Fondazione Inarcassa non solo per la tutela e la promozione delle libere professioni, ma anche per riaffermare il valore dei servizi professionali in termini di qualità delle opere e sicurezza per tutti i cittadini".

È quanto afferma Egidio Comodo, Presidente di Fondazione Inarcassa - la Fondazione Architetti e Ingegneri liberi professionisti iscritti Inarcassa - con riferimento alla delibera di giunta della Regione Toscana che definisce le linee guida per garantire un equo compenso ai professionisti incaricati della progettazione di opere pubbliche.

"Quella sull'equo compenso - aggiunge Comodo - è una storica battaglia di Fondazione Inarcassa, un impegno sul quale abbiamo richiamato l'attenzione delle forze politiche anche attraverso il nostro Manifesto programmatico elaborato in occasione della recente tornata elettorale. Adesso - conclude - anche alla luce dell'iniziativa della giunta guidata dal Presidente Enrico Rossi, auspichiamo che il prossimo governo metta mano ai decreti attuativi necessari per dare seguito a quanto introdotto in materia di equo compenso nell'ultima legge di bilancio. La dignità del lavoro dei professionisti, la qualità delle opere e l'incolumità dei cittadini e del territorio sono valori di interesse pubblico e come tali degni di tutela ad ogni livello e su tutto il territorio nazionale ".