PREVINTO18: due giorni per un confronto aperto tra professionisti antincendio e cittadini

Il fuoco è l’archè, il principio naturale e fisico della realtà che regola, secondo un continuo accendersi e spegnersi, un divenire eterno senza soluzione di continuità, che caratterizza il nostro mondo e che si dispiega in un susseguirsi incessante degli opposti, la vita e la morte, il giorno e la notte, l’estate e l’inverno.

Fuoco, elemento distruttivo per eccellenza che con il suo continuo generare processi di rarefazione e condensazione fa nascere e morire tutte le cose. 

Eraclito


TORINO, 8 E 9 GIUGNO 2018

PREVINTO18: EVENTO CULTURALE SUL TEMA DELLA PREVENZIONE INCENDI

previnto18: prevenzione antincendioL’ingegnere è, per definizione, il professionista che affronta i problemi con rigoroso metodo scientifico; tuttavia, in linea con il pensiero di Eraclito secondo il quale la vita è un susseguirsi incessante di opposti, molto spesso si dimostra abile nel coltivare svariati interessi armonizzandoli tra loro in modo eclettico, anche nella professione.

Svolgere il proprio lavoro con passione significa affrontare ogni singolo progetto come unico nel suo genere, prendendo ad esempio la gamma di esperienze soggettive per poi adattarle e personalizzarle al caso specifico con l’intento di giungere ogni volta ad una soluzione confezionata su misura del committente. 

Anche in un tema tanto delicato quale quello della prevenzione incendi viene offerta l’opportunità di proporre delle soluzioni progettuali “personalizzate”.  

Con l’entrata in vigore del D.M. 03 agosto 2015 si è aperta una nuova strada per i professionisti che si trovano oggi di fronte a una duplice possibilità di scelta tra un percorso guidato, non privo di ostacoli ma sicuramente ben segnalato, quello della normativa canonica, e un altro alternativo che offre la possibilità di proporre soluzioni progettuali multiple e sinergiche, aderenti al progresso tecnologico e agli standard internazionali.

L’obiettivo è sempre quello di adottare misure che riducano la probabilità dell’insorgere degli incendi e limitare le conseguenze nel caso di evento incidentale, quel che ci propone il Decreto è una metodologia alternativa.

I dati dicono che ancora oggi, dopo quasi tre anni dall’entrata in vigore del nuovo Testo Unico sulla Prevenzione Incendi, i professionisti che hanno deciso di adottare questa nuova metodologia progettuale rappresentano ancora una piccola percentuale.

Perché tanta resistenza ad accogliere il cambiamento?

Quali sono le figure che meno hanno recepito quanto di positivo ci può essere nelle nuove procedure: i professionisti che le devono applicare o titolari delle attività?

La percezione positiva di un cambiamento è spesso influenzata dai modi con i quali il cambiamento stesso ci viene comunicato, e forse noi ingegneri qualche miglioramento di comunicazione possiamo apportarlo.

PREVINTO18

Il nuovo Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Torino si sta muovendo proprio nella direzione di un nuovo modo di comunicare, in particolare di un nuovo modo di comunicare l’importanza di fare prevenzione, e ha deciso di farlo con l’organizzazione di un evento culturale rivolto ai propri Iscritti, ai funzionari dei Vigili del Fuoco, ai titolari delle attività e alla collettività.   

PREVINTO18 sarà un’occasione per mettere a confronto tutte le figure coinvolte nella Prevenzione Incendi, dal professionista al titolare dell’attività al semplice cittadino, in una serie di seminari che metteranno in risalto l’importanza della progettazione integrata e coordinata.

La vera novità è rappresentata dal fatto che in questa circostanza l’ingegnere si metterà “in piazza” per incontrare la cittadinanza con l’intento di far capire che fare Prevenzione è compito di TUTTI; per far capire quanto sia importante fare prevenzione anche con i piccoli gesti quotidiani.

GUARDA IL VIDEO DI PRESENTAZIONE DI PREVINTO18

PREVINTO-VIDEO.JPG

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su