Sismabonus: è ottenibile anche per l'immobile affittato?

L'Agenzia delle Entrate chiarisce ancora una volta i dubbi dei contribuenti sulle detrazioni riconosciute a chi effettua interventi di messa in sicurezza degli immobili

Una società che realizza interventi antisismici su un immobile locato può beneficiare del sismabonus? E' la domanda che ha posto un contribuente all'Agenzia delle Entrate attraverso la posta della rivista Fisco Oggi.

Questa la risposta:

"la detrazione Irpef del 50% per le spese relative agli interventi finalizzati all'adozione di misure antisismiche spetta anche ai soggetti passivi Ires che sostengono le spese per gli interventi agevolabili (a condizione che le stesse siano rimaste a loro carico) e possiedono o detengono l'immobile in base a un titolo idoneo. Dato che la disciplina agevolativa è finalizzata, in senso ampio, alla messa in sicurezza degli edifici, il sisma bonus può essere riconosciuto anche per gli interventi riguardanti immobili posseduti da società non utilizzati direttamente, ma destinati alla locazione".

Pertanto, la risposta è affermativa: l'immobile dato in affitto può ottenere il sismabonus.