Calcolare l’isolamento acustico degli edifici mediante EC704

07/05/2018 2412

La Versione 3

Cosa cambia dalla precedente versione

  • Verifica dei CAM: include il calcolo degli indici STI e C50
  • Adeguamento normativo al pacchetto di norme UNI EN ISO 12354:2017.
  • Collegamento ad input grafico delle superfici e dei locali con individuazione automatica delle coppie di ambienti e degli elementi di facciata.
  • Lettura di lavori elaborati con il programma EC700 – Calcolo prestazioni energetiche degli edifici, comprensiva dell’acquisizione dell’eventuale elaborazione dell’edificio mediante input grafico.

Il programma EC704

Il programma, realizzato con il contributo scientifico dell’Università di Bologna, consente di calcolare l’isolamento acustico degli edifici secondo i procedimenti indicati nelle norme UNI EN ISO 12354:2017 a partire dalla geometria degli ambienti e dalle caratteristiche dei componenti costruttivi e secondo la tipologia di giunti tra le diverse strutture. I calcoli possono essere effettuati sia in conformità alla normativa precedente (norme UNI EN 12354:2002), sia rispetto alle versioni 2017 del pacchetto di norme UNI EN 12354.

Permette inoltre di confrontare l’isolamento acustico calcolato con i limiti previsti dal D.P.C.M. 5/12/1997 "Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici" in funzione della classificazione dell’ambiente abitativo.

É infine possibile calcolare il tempo di riverberazione ed effettuare la Classificazione acustica delle unità immobiliari secondo la norma UNI 11367 e UNI 11444.

Le proprietà acustiche delle strutture edili possono essere facilmente determinate grazie alle numerose alternative proposte dal software:

  • Utilizzo di strutture certificate in laboratorio disponibili nell’archivio fornito da Edilclima;
  • Collegamento all’abaco di strutture edili tratte dall’Appendice B della norma UNI/TR 11175;
  • Calcolo previsionale delle proprietà acustiche a partire dalla stratigrafia dei componenti, mediante il ricorso a relazioni empiriche (leggi di massa) o a calcoli analitici più dettagliati (metodi di Sharp e Davy).
  • Correzione del potere fonoisolante per valori al di sotto della frequenza critica, per tenere conto del fattore di radiazione delle strutture.

Il programma è dotato di un input grafico, il medesimo del software EC700 – Calcolo prestazioni energetiche degli edifici, che consente l’elaborazione grafica della geometria dell’edificio e dei locali con estrapolazione automatica di tutte le coppie di ambienti per la verifica di R’w e L’n,w e dei muri da sottoporre a verifica di facciata D2m,nT,w.

In alternativa all’input grafico o per esigenze di modifica manuale, è sempre diponibile l’input tabellare e/o la modifica manuale di quanto esportato, che è sempre disponibile in forma chiara per consentire il controllo di superfici, lunghezze, coppie di ambienti, elementi di facciata, tipologia di giunti ecc… 

ec704: esempio applicativo

EC704 è in grado di leggere i lavori prodotti da EC700 - Calcolo prestazioni energetiche degli edifici, riportando automaticamente:

  • Tutti componenti edili, strutture opache e gli infissi con le relative stratigrafie;
  • Tutte le zone con i relativi locali, di cui vengono acquisiti il volume e l’elenco delle superfici disperdenti;
  • L’eventuale input grafico con il disegno elaborato in EC700, che può essere aperto, visionato e modificato con EC704.

Qualora le strutture utilizzate all’interno di EC700 non fossero corredate dei dati acustici, è possibile calcolare agevolmente i parametri mancanti con EC704 mediante il ricorso al calcolo previsionale.

EC704V3-acustica-2.jpg

Per quanto riguarda la Classificazione acustica, infine, il programma consente di redigere due documenti secondo due differenti modalità:

  • Classificazione di progetto, basata sui valori calcolati mediante le norme UNI EN ISO 12354; tale valutazione non è prevista dalla UNI 11367 ma consente al progettista di stimare preliminarmente la classe acustica dell’edificio.
  • Classificazione da misure in opera, conforme alla norma UNI 11367 e UNI 11444, consente di inserire i valori rilevati in opera, sia mediante misura di tutti gli elementi tecnici, sia mediante campionamento (specificando il numero di elementi omogenei e il livello di fiducia).  

Stampe

È possibile effettuare le seguenti stampe:

  • relazione tecnica attestante il rispetto dei requisiti acustici passivi degli edifici e dei loro componenti, la relazione è disponibile in formato testo (.RTF);
  • stampa del documento di Classificazione acustica di progetto o da misure in opera.

Archivi

Il programma è dotato degli archivi di seguito elencati; l’archivio materiali e l’archivio strutture edili sono condivisi con il programma EC700:

  • archivio di strutture edili certificate in laboratorio da produttori, distinte tra strutture portanti e strati aggiuntivi (contropareti, controsoffitti…) per eseguire il calcolo conformemente alle norme UNI EN ISO 12354.
  • archivio di componenti finestrati, per l’inserimento di serramenti all’interno di strutture composte;
  • abaco di strutture conforme all’Appendice B della norma UNI/TR 11175;
  • archivio di piccoli elementi di edificio (ad esempio dispositivi di ingresso d’aria);
  • acquisizione dei giunti conformi alla norma UNI EN ISO 12354-1:2017 con le differenti tipologie di strutture previste dalla norma (strutture di tipo A, B e in CLT);
  • archivio di materiali con i rispettivi valori del coefficiente di assorbimento in funzione della frequenza per il calcolo del tempo di riverberazione degli ambienti.

PER MAGGIORI INFO VAI AL LINK

SCARICA LA SCHEDA