WASP, leader nella stampa 3D, lancia la nuova Linea Clay al Technology Hub di Milano

Redazione Ingenio 15/05/2018 1659

deltawasp_3mt_industrial-test-stampa.jpg

Da sempre Wasp punta decisamente alla ricerca e allo sviluppo di sistemi per consentire e promuovere l’utilizzo nella stampa 3D di materiali come l’argilla, la ceramica, la porcellana.

L’azienda guidata da Massimo Moretti ha scelto il Technology Hub di Milano (MiCo, Fieramilanocity, dal 17 al 19 maggio) per presentare e lanciare la sua nuova Linea Clay.

clay-3d-printing-delta-wasp-photo2.jpg

Le stampanti 3D Wasp di diverso formato sono pensate, progettate e realizzate per il variegato mondo degli impasti ceramici e sono caratterizzate da nuovo design, nuovi carrelli di movimentazione, firmware dedicato, caricamento dei serbatoi semplificato, stampe fino a 1 metro di altezza.
A proposito di grandi dimensioni, altro tema su cui Wasp concentra i propri sforzi, al Technology Hub sarà in mostra la DeltaWASP 3MT Industrial, una stampante che può utilizzare la tecnologia a filamento fuso, ma anche il granulo e consente grande rapidità di esecuzione.

Si tratta di una macchina che permette di realizzare oggetti grandi come statue, complementi di arredo, casse acustiche, fino a scenografie per spettacoli teatrali come è già avvenuto per l’opera Fra Diavolo presentata al Teatro dell’Opera di Roma e al Teatro Massimo di Palermo.

deltawasp-3mt-2.jpg

La stampa 3D con Wasp è dunque ormai passata alla realizzazione di prodotti. Massimo Moretti sintetizza il concetto affermando con convinzione che siamo passati dalla prototipazione alla fabbricazione digitale e sarà questo un aspetto che caratterizzerà in modo evidente lo stand di Wasp al Technology Hub.

Quanto ai materiali le macchine di Wasp possono stampare materiali tecnici come ABS, HIPS, PETG, PA carbonio, gomme, semplicemente cambiando estrusore.

aureal-twist-light-design-marco-parnasi.jpg

Wasp sarà allo stand E20 del Technology Hub di Milano. Nell’occasione verrà organizzata la premiazione dell’architetto Marco Parnasi, vincitore del 3D Printing Light Contest con il suo progetto Aureal Twist.

vai al sito www.wasproject.it