Torre G-House: la realizzazione di una torre residenziale

Fabio Marabese - Presidente SEINGIM Global Service S.r.l. 16/05/2018 1260

Lido di Jesolo

Il contesto 

Da un masterplan di Kenzo Tange datato 1997, si evidenzia per la città di Jesolo la necessità di ampliare la parte “estiva” della città, andando ad intervenire non sulla semplice edilizia, ma sulla qualità della vita e sullo sviluppo sostenibile, per riuscire ad avere un turismo tale da portare ricchezza in termini economici e sociali alla città veneta.

Da questa premessa nasce G-House, un edificio a torre collocato a pochi metri dalla spiaggia Jesolana, 13 piani per 13 unità abitative di lusso caratterizzate da una completa apertura verso il mare. 

Da un progetto architettonico dell’Arch. S. Montino di Jesolo, SEINGIM Global Service S.r.l. ha eseguito la progettazione e la direzione lavori di tutta la parte impiantistica della struttura.

g-house-1.JPG

Figura 1 – Torre G-House.

La progettazione della torre

In tutte le fasi della progettazione è stata data massima attenzione al comfort dell’utente finale, andando a ricercare soluzioni non solo per l’isolamento acustico degli impianti e per la sicurezza, ma anche collaborando a stretto contatto con gli Interior Designer dei committenti confezionando soluzioni ad hoc per ogni singola unità abitativa.

Adiacente al vano scale per tutta l’altezza della struttura è stato disposto un cavedio tecnico compartimentato per far passare tutti gli impianti. La struttura del cavedio ha permesso il totale isolamento dello stesso, sia acusticamente sia per quanto concerne la sicurezza antincendio. 

Le unità abitative sono fruite soprattutto nella stagione estiva, pertanto è stato indispensabile riuscire a trovare una soluzione che permettesse il rapido raffrescamento dell’intero appartamento: gli impianti interni sono caratterizzati da unità termoventilanti ad incasso nel controsoffitto ad espansione diretta, la regolazione della temperatura ambiente e la deumidificazione vengono controllate mediante console interna. Le singole unità termoventilanti sono collegate ad una propria macchina esterna posta in copertura, di bassissima rumorosità per permettere la silenziosità totale di ogni appartamento. 

g-house-inteni-2.JPG

Figura 2 – Le unità termoventilanti ad incasso nel controsoffitto.

La struttura in superficie dispone di un impianto solare termico (integrato da un generatore modulare in caso di cattive condizioni meteorologiche) e di un impianto fotovoltaico.

g-house-fv-3.JPG

Figura 3 – Pannelli fotovoltaici e solari termici inseriti in copertura.