Il tema delle energie alternative nelle città storiche e consolidate, alla luce del contributo del MIBACT

Linee guida del MIBACT per gli interventi con energie alternative nei centri storici - evento 18 maggio

Ordine degli Architetti di Roma 17/05/2018 1234

linee-guida-mibact-oar-1.JPG

Venerdì 18 maggio dalle 14.30 alla Casa dell’Architettura (Piazza Manfredo Fanti, 47 Roma) si terrà l’evento “Linee guida del MiBACT per gli interventi con energie alternative nei centri storici”, organizzato dall’OAR.

Durante l’incontro si analizzerà il tema delle energie alternative nelle città storiche e consolidate, alla luce del contributo delle linee di indirizzo che forniscono indicazioni per il miglioramento della prestazione energetica del patrimonio culturale e con riferimento alle norme in materia di efficienza energetica degli edifici. 

Aprirà i lavori, portando i saluti, Flavio Mangione, presidente dell’Ordine degli Architetti di Roma e provincia, introdurrà l’architetto Maria Giuseppina Gimma, delegato OAR Beni Culturali, Restauro e Conservazione.

Alle 15.30 l’architetto Francesco Scoppola, Direttore Generale Educazione e Ricerca MiBACT, presenterà le linee guida Mibact per l’energia alternativa nei centri storici e il miglioramento dell’efficienza energetica nel patrimonio culturale.
Margherita Eichberg, Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma, la provincia di Viterbo e l’Etruria meridionale, interverrà con le riflessioni sul tema delle energie alternative sulla città storica e consolidata, l’architetto Maurizio Galletti, Direttore Regionale per i Beni culturali e paesaggistici della Liguria, racconterà il lavoro svolto dal Comitato tecnicoscientifico per la formulazione delle linee guida, con gli esempi delle soprintendenze della Liguria e della Calabria.

Seguirà l’intervento della professoressa architetto Giovanna Franco, Direttore Scuola di Specializzazione in Beni Architettonicie del Paesaggio -Università degli Studi di Genova, “Paesaggi ed energia: un equilibrio delicato. Linee guida per l’eco-efficienza degli edifici tradizionalie per l’inserimento di rinnovabili nel sito Unesco Cinque terre, Portovenere e isole”.

Seguirà l’intervento dell’architetto Stefano Gizzi, Dirigente ispettore del Segretario generale del MiBACT, “Esperienze diverse delle Soprintendenze della Campania, Marche e Umbria” e dell’architetto Stefano D’Amico, Segretario regionale dell’Abruzzo, “Riflessioni ed esperienze delle Soprintendenze del Molise e Abruzzo”.

Conclusioni e dibattito.

La partecipazione all’incontro riconosce 4 crediti formativi agli iscritti. 

In allegato la locandina con il programma completo