Volumi compatti e sistemi domotici per la villa in classe A

Nel progetto di un edificio residenziale di nuova costruzione è possibile utilizzare quanto di meglio mette a disposizione la tecnologia contemporanea: la scelta dei portoni Hörmann concorre al risultato d’insieme

Realizzata con tecniche costruttive tradizionali (strutture portanti in calcestruzzo armato, murature in laterizio), la nuova residenza indipendente a Inveruno (Milano) si distingue per l’attenzione al contenimento dei consumi energetici, per l’elevato grado di comfort degli ambienti e per l’uso delle fonti rinnovabili, che concorrono alla certificazione energetica in classe A.

hormann_villa-1.jpg

L’involucro è isolato da un cappotto perimetrale e dispone di serramenti in alluminio equipaggiati con frangisole; un impianto fotovoltaico provvede al fabbisogno elettrico dell’edificio, climatizzato da pavimenti radianti alimentati da un sistema ibrido pompa di calore – caldaia a condensazione – collettori solari termici, più split canalizzati per il condizionamento estivo. Tutti gli impianti sono controllati da un sistema domotico.

Il progetto nasce dalle esigenze di una famiglia di quattro persone - spiega la progettista arch. Maria Antonia Zoiaalla ricerca di una nuova casa a misura delle proprie necessità. L’opportunità si è concretizzata con l’acquisto di un terreno edificabile, ampio circa 800 m2 e confinante con un’area verde".

Introdotta da un cortile-giardino che permette l’accesso al doppio box, la residenza presenta volumetrie articolate attorno alla zona giorno (ingresso, soggiorno - pranzo in open space e cucina abitabile, più la camera matrimoniale), mentre al primo piano si trovano le camere dei figli che condividono un’ampia zona comune a soppalco. Il piano ipogeo è destinato agli spazi di servizio, mentre i box sono situati in un piccolo fabbricato dedicato.”

Si tratta di un progetto che esalta il rapporto fra spazi interni ed esterni…

La possibilità di mettere in diretta relazione il giardino con gli ambienti abitati è stata la richiesta espressa da tutti i componenti della famiglia, che amano trascorrere il proprio tempo all’aperto ma che volevano mantenere a portata di mano tutti i comfort di un’abitazione contemporanea. Di conseguenza il volume della casa risulta molto compatto, in modo da lasciare ampie superfici a verde.

hormann_villa-3.jpg
Il “cuore” della casa ruota attorno all'ampio soggiorno a doppia altezza con caminetto, al centro del quale si trova un imponente lampadario d’arredo, mentre dalla parte opposta all’ingresso una scala in metallo conduce al soppalco. La cucina gode della favolosa vista del giardino dove, sul lato est, si trova una piccola piscina. 
La conformazione del lotto non ha permesso di unire il box al resto dell’abitazione. Ciò nonostante anche questa piccola costruzione presenta linee, colori e finiture coerenti con il resto della composizione, anche sotto il profilo prestazionale. È il caso, ad esempio, dei portoni sezionali Hörmann”.

hormann_villa-2.jpg

Quali fattori hanno orientato la scelta?

Per i progetti di un certo livello il mio referente per i serramenti è l’azienda Frimar di Ossona (Milano), che propone i portoni Hörmann – marchio leader nel proprio settore non solo in ambito residenziale, ma anche per edifici a destinazione industriale e terziaria. Negli anni ho avuto modo di apprezzare i loro prodotti in numerosi interventi, fra cui alcuni molto recenti"
Si tratta di portoni belli da vedere, estremamente funzionali e versatili, assolutamente affidabili, predisposti per la massima personalizzazione e sostenuti da un servizio di installazione e assistenza efficiente e reattivo. Fatto non meno importante, sono accessibili anche dal punto di vista economico: se il committente ha un budget sufficiente, non c’è ragione per cercare altre soluzioni”.

BOX - Ai vertici della categoria

portoni sezionali della villa in classe A di Inveruno sono entrambi di produzione Hörmann, modelloLPU 42, ciascuno delle dimensioni di 4.500 x 2.125 mm. Si tratta di uno dei modelli più richiesti per gli edifici residenziali, in questo caso caratterizzato da finitura Sandgrain, colorazione argento (RAL 9006), grecatura L (stile moderno) e applicazione N (scorrimento a soffitto), dotato di motorizzazione SupraMatic comandata da radiocomando e comando biometrico.

Ai massimi vertici per quanto riguarda le prestazioni termoisolanti (trasmittanza termica 1,4 W/m2K, equivalente a quella di un serramento vetrato di buon livello) e la permeabilità all'aria (classe 2) e all'acqua (classe 3), i sezionali LPU 42 presentano una struttura a sandwich (acciaio/isolante/acciaio) dello spessore di soli 42 mm.

Stabilità perfetta, scorrimento agevole e silenzioso ed massima sicurezza nell'uso rendono questi portoni la soluzione ideale sia nel caso di nuova costruzione, sia negli interventi di ristrutturazione edilizia e riqualificazione energetica, contribuendo in modo determinante al contenimento delle dispersioni termiche.

I box sono inoltre equipaggiati con una portapedonale laterale in acciaio NT60 Hörmann, situata a lato della costruzione. Proposta in look coordinato ai portoni, questa chiusura presenta un’anta in pannelli di lamiera d'acciaio zincata, isolati in poliuretano esente da CFC, dello spessore di 42 mm e un telaio in acciaio zincato con guarnizione e profilo di battuta inferiore su 4 lati.  

SCHEDA                                                                  

Progettista, direzione lavori                      Arch. Maria Antonia Zoia

Portoni                                                       Hörmann

Portoni sezionali                                        LPU 42

Fornitura e installazione                            Frimar Srl

Scopri di più su www.hormann.it