Rischio di caduta dall’alto: come garantire la sicurezza in cantiere con le linee vita e gli ancoraggi Sicurpal

SICURPAL 10/07/2018 2080

Sicurpal produce, progetta e installa linee vita e ancoraggi contro le cadute dall’alto

Sicurpal e la sicurezza in cantiere

Cosa si intende per lavoro in quota? E per cadute dall’alto?

Per lavori in quota si intendono le attività lavorative che espongono il lavoratore al rischio di caduta da una altezza superiore a due metri rispetto ad un piano stabile. Questa modalità di lavoro espone l’operatore al rischio di caduta dall’alto.

Statistiche alla mano

Nel 2017 è stato pubblicato “Il sistema di sorveglianza Infor.MO degli infortuni mortali e gravi: “Schede informative“, a cura di Inail. Questa pubblicazione comprende varie schede di approfondimento, tra cui quella relativa agli incidenti sul lavoro in quota, in cui emerge che le quote degli infortuni per le cadute dall’alto, con una percentuale pari al 33,1% che in edilizia arriva fino al 55%.

Nel periodo di studio 2008/2012, su un totale di 535 casi, emerge che il settore maggiormente colpito è quello delle costruzioni, con il 65% degli infortuni. In particolare, il luogo in cui si verificano più frequentemente le cadute sono i cantieri, con 52,4% degli incidenti.

In dettaglio, il 30,8% degli infortuni cade da tetti o coperture, il 23,9 % da attrezzature per lavori in quota (es. scale portatili, trabattelli, ponteggi, ecc.)

Quali sono le 3 principali cause di infortunio?

  1. La modalità operativa del lavoratore ed errori di procedura durante il lavoro: l’errato metodo di lavoro o comportamenti non conformi alla situazione sono altamente determinanti.
  2. DPI: spesso non si riesce a prevenire l’incidente per via del mancato o errato utilizzo dei dispositivi di protezione individuale
  3. Fattore ambiente: la mancanza di percorsi segnalati adeguatamente può portare il lavoratore su superfici non portanti; la mancata assunzione di misure protettive collettive/individuali non previene la caduta.

Quali provvedimenti adottare?

E’ quindi necessario prendere in esame tutti i fattori di rischio possibili, e ove possibile prediligere sistemi di protezione collettiva a quelli individuali.

Con sistema collettivo, ad esempio i parapetti, si intende:

  • Una Protezione sempre attiva
  • Più persone al lavoro senza necessariamente avere avuto una formazione specifica

Per sistema individuale di protezione si intende:

  • Sistema di protezione utilizzabile solo da operatori esperti, competenti e formati, 
  • Si attiva solo in caso di caduta. 
  • Il lavoratore necessiterà di DPI di III categoria (salvavita): imbracatura del corpo; connettore; cordino; assorbitore di energia; dispositivi retrattili; guide o linee vita flessibili; guide o linee vita rigide; dispositivo di ancoraggio.

Le linee vita sono considerate dispositivi di protezione individuali

Sicurpal fornisce il servizio di progettazione della linea e dei sistemi di ancoraggio, valutando attentamente con la sua squadra di tecnici e ingegneri le possibili tipologie lavorative – quali trattenuta, posizionamento, accesso in fune – e preferendo sempre le più conservative e sicure.

Sicurpal produce, progetta e installa linee vita e ancoraggi contro le cadute dall’alto

Cosa fa Sicurpal

Sicurpal produce, progetta e installa linee vita e ancoraggi contro le cadute dall’alto per tutti coloro che svolgono lavori in quota.  

Sicurpal ha progettato e costruito i propri prodotti con attenzione alla qualità, scegliendo materiali come l’acciaio Inox e l’alluminio per le componenti che necessitano di alta resistenza e massima durata e materiali più economici come l’acciaio zincato a caldo per le parti meno soggette alla corrosione chimica e all’usura, così da offrire un’ottima qualità pur senza eccedere nel prezzo.

La gamma di linee vita prodotta comprende diversi sistemi in grado di rispondere alla maggior parte delle richieste di mercato, in sintesi:

  • Linee vita da lamiera – adattabili alla maggior parte delle tipologie di lamiera presenti sul mercato (grecate, aggraffate, Alugraf, Riverclack, ecc.)
  • Linea vita PBS - per chi desidera una linea vita a palo installabile su una ridotta struttura di supporto  
  • Linea vita invisibile – a basso impatto visivo, è la soluzione ideale per centri storici ed edifici dall'elevato valore artistico e culturale
  • Linee vita economiche - la soluzione ad ancoraggi rigidi con pali e piastre in acciaio Inox e/o zincato a caldo
  • Linea vita per giardini pensili - ideale per chi desidera sicurezza senza forare lo strato di impermeabilizzazione
  • Linea vita Slim - progettate per generare i minori carichi sulla copertura in caso di caduta dell’operatore
  • Linea vita Sicurterm - l’unico prodotto al mondo certificato per il taglio termico
  • Linee vita da getto - la soluzione definitiva per ridurre i costi grazie alla possibilità di inglobare i dispositivi direttamente nella gettata di c.a.
  • Novità 2018: SicurAir, la linea vita con installazione a soffitto per lavorazioni su camion, treni, cisterne, autobus

Sicurpal produce, progetta e installa linee vita e ancoraggi contro le cadute dall’alto

Per prevenire gli incidenti e il rischio cadute, servono prodotti e ancoranti di qualità, scelta dei dpi (imbracature e collegamenti) in base alla tipologia di lavoro da svolgere e procedure di lavoro dettagliate.

Infine è indispensabile uno staff in grado di fornire consulenza e soluzioni: per questo in Sicurpal crediamo e incentiviamo la collaborazione con ingegneri, RSPP e tutti gli operatori nell’ ambito della sicurezza. 

Per informazioni www.sicurpal.it