Giornata di approfondimento sulla Progettazione Antisismica

Fondamenti della Progettazione Antisismica: ricerca di un linguaggio comune fra architettura ed ingegneria

OAR 16/07/2018 1271

La seconda giornata di approfondimento il 18 luglio alla Casa dell’Architettura 

Mercoledì 18 luglio, dalle 14 alle 19, si terrà alla Casa dell’Architettura (Piazza Manfredo Fanti 47) l’incontro “Fondamenti della progettazione antisismica: ricerca di un linguaggio comune fra architettura ed ingegneria”.
 
Si parlerà degli effetti del sisma sul costruito, delle tecniche di consolidamento strutturale e la loro evoluzione, delle ricerche in corso per sviluppare nuovi materiali e nuovi meccanismi di miglioramento nella risposta al sisma e nella progettazione mirata degli edifici attraverso le esperienze e le ricerche degli specialisti del settore. 
 
Aprirà i lavori, portando i saluti Silvio Salvini, consigliere OAR, che modererà la prima parte del convegno. 
 
Interverranno:
  • ing. Massimo Sessa, presidente consiglio superiore dei Lavori pubblici, “Sisma bonus”,
  • prof. ing. Domenico Liberatore, ordinario di Tecnica delle Costruzioni Sapienza Università di Roma, “Meccanismi di danno ed interventi sulle costruzioni in muratura”,
  • prof. ing. Alberto Parducci, già Professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni, docente di Ingegneria Sismica, Università degli Studi di Perugia,  “Sensate esperienze e certe dimostrazioni - leggende metropolitane”,
  • prof. ing. Marco Mezzi, Professore Associato di Tecnica delle Costruzioni, Dip. di Ingegneria Civile ed Ambientale, Università di Perugia, “Effetti di configurazione nella protezione sismica degli edifici”.  
 
La seconda parte del convegno, che sarà moderata dal prof. ing. Umberto Sannino, vedrà la partecipazione di: 
  • prof. Fabrizio Comodini, Docente Università degli Studi E-campus, Corso di laurea in Ingegneria Civile ed Ambientale, “Valutazione preventiva degli scenari generali di danno”,
  • prof. ing. Marco Menegotto, Presidente AICAP, “Future prospettive sul consolidamento strutturale antisismico”. 
 
Seguiranno, dopo il dibattito, le conclusioni. 
 
La partecipazione all’incontro riconosce 4 crediti formativi ai partecipanti.
 
Scarica il pdf del PROGRAMMA