Illuminazione pubblica: ecco le specifiche tecniche per la progettazione corretta

Progetto PELL Agid - ENEA: il documento definisce il modello dati di riferimento relativo alle caratteristiche tecnico-costruttive, di manutenzione e di consumo dell'illuminazione pubblica

Specifiche tecniche per l'illuminazione pubblicaLa versione 1.0 delle specifiche tecniche sull'illuminazione pubblica, contenute in un documento a firma congiunta Agid-ENEA, sono state efinite nell'ambito del progetto PELL (Public Energy Living Lab).

Specifiche tecniche sull'illuminazione pubblica: le direttrici 

  • il documento, elaborato da un apposito gruppo di lavoro ENEA-AgID, definisce il modello dati di riferimento relativo alle caratteristiche tecnico-costruttive, di manutenzione e di consumo dell'illuminazione pubblica;
  • si vuole favorire una gestione efficiente ed efficace dell'infrastruttura di illuminazione pubblica nazionale, altamente strategica soprattutto nell'ambito del paradigma delle smart cities;
  • gli oggetti territoriali contemplati nella versione 1.0 delle specifiche tecniche sono anche pubblicati e referenziati in apposito registro nel Sistema di Registri INSPIRE Italia, a sua volta relazionato con quello dei DBGT.

PELL: dettagli del nuovo progetto sull'energia pubblica

Public Energy Living Lab (PELL) è un sistema di gestione messo a punto dall'ENEA per monitorare e rendere trasparenti i consumi dell'illuminazione pubblica. Già in fase di sperimentazione in venti comuni italiani, PELL è stato inserito da CONSIP - la "centrale acquisti" della Pubblica Amministrazione - nella Convenzione "Servizio Luce 4" come strumento di monitoraggio della qualità del servizio di illuminazione pubblica.

L'attività è stata inserita anche, su proposta di AgID, nell'ambito del progetto pilota sull'energia dell’azione ELISE (European Location Interoperability Solutions for e-Government) del programma ISA2 della Commissione Europea.