La rete alta tecnologia dell’Emilia-Romagna

21/12/2012 2116

Azioni e strumenti per portare alle imprese le competenze delle Università

La Rete Alta Tecnologia dell'Emilia-Romagna, costituita da laboratori di ricerca industriale e da centri per l'innovazione, raggruppa le istituzioni accademiche e i centri di ricerca pubblici della regione per offrire competenze, strumentazioni e risorse al sistema produttivo.
Prodotti innovativi, processi più efficienti, nuove tecnologie: i laboratori e i ricercatori della Rete sono i partner ideali per offrire soluzioni concrete ai fabbisogni di sviluppo delle imprese.
Il coordinamento della Rete è affidato ad ASTER, il Consorzio tra la Regione Emilia-Romagna, le Università, gli Enti di ricerca nazionali operanti sul territorio - CNR ed ENEA - l'Unione regionale delle Camere di Commercio e le Associazioni imprenditoriali regionali, nato con lo scopo di promuovere e coordinare azioni per lo sviluppo del sistema produttivo regionale verso la ricerca industriale e strategica.
La Rete comprende attualmente 82 laboratori di ricerca (articolati anche su più sedi), organizzati in Piattaforme tecnologiche, e 13 Centri per l’innovazione e il trasferimento tecnologico che operano a livello trasversale alle Piattaforme.

Le Piattaforme tecnologiche

Per rispondere meglio alle richieste di innovazione delle imprese la Rete, ha organizzato l’offerta dei laboratori di Università ed Enti di ricerca in 6 Piattaforme tecnologiche: Agroalimentare Costruzioni Energia e ambiente ICT e design Meccanica materiali Scienze della vita, che nascono con l’obiettivo di:
• aggregare le conoscenze delle Università e degli Enti di ricerca presenti in Emilia-Romagna,
• soddisfare i fabbisogni di sviluppo e innovazione delle imprese assicurando che la conoscenza generata dalla ricerca sia convertita prima in tecnologie e processi, quindi in prodotti e servizi commercializzabili
• identificare le più promettenti traiettorie tecnologiche a cui dare priorità nei programmi di ricerca regionali, nazionali ed europei e definire obiettivi di ricerca e sviluppo tecnologico a medio e lungo termine (attività nuovi scenari tecnologici);
• offrire strumenti di marketing e integrazione per favorire l'avvio di contratti di ricerca e di servizio e migliorare le capacità di ricerca collaborativa della Rete, attivando una capillare azione di informazione e formazione verso le imprese del territorio.

In una prima fase è stata organizzata l’offerta di ricerca. Successivamente, con l’avvio della seconda fase, sono state aperte le porte di questo sistema alle imprese, non solo per usufruire dei servizi, ma anche per orientarne l’attività e l’evoluzione. Dal luglio 2010, infatti, i rappresentanti di 37 imprese fanno parte dei Comitati di Coordinamento delle sei Piattaforme tematiche della Rete Alta Tecnologia.

L’obiettivo è allargare progressivamente la presenza delle imprese, realizzando un loro coinvolgimento sempre più forte nel governo dell’attività della Rete Alta Tecnologia dell’Emilia-Romagna.


Il catalogo on-line della ricerca

L’offerta di ricerca sviluppata dalle Piattaforme è accessibile on- line attraverso il sito del consorzio Aster (www.aster.it): ogni impresa può trovare il laboratorio che, all’interno della Rete Alta Tecnologia, sta lavorando sui temi di proprio interesse emettersi in contatto direttamente con i responsabili.
Dalla home del sito Aster si accede direttamente al catalogo, suddiviso nelle sei Piattaforme tecnologiche. Scelto il tema d’interesse l’impresa si trova davanti alle schede prodotto, indicanti i diversi filoni di ricerca su cui stanno lavorando i laboratori della Rete: All’interno di ogni scheda l’impresa può trovare il dettaglio delle attività sviluppate, riunite nelle due macrovoci ricerca industriale e servizi, con il livello di definizione indispensabile per gli addetti ai lavori. Compiuta l’ultima scelta, sulla schermata compare l’elenco dei laboratori e l’indirizzo mail del referente cui scrivere per approfondire e prendere appuntamento.

Per maggiori dettagli sull’attività di Aster e della Rete Alta Tecnologia consultare il sito www.aster.it