"Diamoci una scossa": Foggia città e provincia si mobilitano

Redazione INGENIO 14/09/2018 982

A Foggia, in città e provincia, sono stati attivati una decina di info point presso i quali presenzieranno circa 70 professionisti che daranno informazioni in merito alla prevenzione sismica e al Sisma Bonus. Dieci le piazze coinvolte nel distretto foggiano, 3 nel capoluogo e 7 sul territorio.

'Diamoci una scossa!' è una iniziativa rientrante nell’ambito della Prima Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica a cui hanno aderito anche l’Ordine degli Ingegneri e l’Ordine degli Architetti della Provincia di Foggia.
Anche Foggia fa dunque parte delle oltre 500 piazze italiane nelle quali i professionisti saranno a disposizione dei cittadini per fornire tutte le informazioni riguardo la sicurezza sismica degli edifici e le agevolazioni fiscali (Sisma Bonus) per l'adeguamento e miglioramento sismico degli stessi. 

Si tratta di un’iniziativa nazionale alla sua prima edizione da cui l’Ordine degli Ingegneri, insieme all’Ordine degli Architetti della Provincia di Foggia, non poteva assolutamente esimersi – ha dichiarato la Presidente dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Foggia Maria Rosaria De Santis – per promuovere la cultura della Sicurezza sismica informando adeguatamente e correttamente il cittadino sul tema del rischio sismico e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza sul patrimonio immobiliare del Paese, la manifestazione ha inoltre lo scopo di informare il cittadino sulle opportunità offerte dal Sisma Bonus”.

Lunedì 17 settembre alle ore 15 presso l’Auditorium della Camera di Commercio si svolgerà un convegno, rivolto agli addetti ai lavori, per lanciare l’iniziativa nel Sud Italia.
Per occasione saranno presenti l’ing. Zambrano – Presidente del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, i consiglieri nazionali D. Perrini e M. La Penna e il Presidente della Fondazione Inarcassa l’ing. E. Comodo.

SAVE THE DATE "Diamoci una scossa": 30 settembre

La Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica si svolgerà invece domenica 30 settembre.
Nella giornata sarà possibile fissare una visita tecnica informativa che il professionista effettuerà durante il mese successivo, nell’ambito del programma di prevenzione attiva “Diamoci una scossa”.
Gli ingegneri e gli architetti appositamente formati, saranno a disposizione dei cittadini e potranno fornire senza alcun costo, una prima informazione sullo stato di sicurezza delle abitazioni nonché illustrare le possibilità di interventi di riduzione del rischio sismico finanziabili con l’incentivo statale Sisma Bonus.

Il Sisma Bonus consente oggi di detrarre dalle imposte sui redditi fino all’85% dei costi sostenuti per gli interventi di miglioramento della sicurezza delle abitazioni e di poter trasferire l’agevolazione fiscale a chi esegue i lavori o a terzi senza dover anticipare le relative spese.