Ecobonus e Sismabonus: la nuova guida operativa aggiornata

Matteo Peppucci - Collaboratore INGENIO 19/09/2018 4930

La nuova guida operativa ANCE sull'ecobonus e il sismabonus è un vero e proprio manuale d’uso, per districarsi in una selva di regole, norme, interpretazioni, strumenti

Ecobonus e Sismabonus: il vademecum aggiornato

Un vero e proprio compendio con tutti i dettagli e le spiegazioni inerenti l'ecobonus e il sismabonus, anche per quanto riguarda le regole sulla cessione del credito: lo ha realizzato l'ANCE, che ha aggiornato a settembre la guida operativa sugli sgravi fiscali 'più famosi' in edilizia in occasione dell'avvio della campagna di comunicazione della filiera dell’edilizia.

"Gli incentivi Sismabonus ed Ecobonus costituiscono un punto di svolta - si legge nella premessa alla guida - perché sono in grado di incidere positivamente sulla qualità – e quindi sul valore – degli edifici, innescando, in questo modo, una sfida che alcuni eminenti osservatori hanno definito di portata generazionale. Lo stock abitativo italiano è costituito da 12,2 milioni di edifici, dei quali, oltre il 70%, è stato costruito prima dell’emanazione delle norme antisismiche (1974) e sull’efficienza energetica (1976). Un patrimonio che ha, dunque, ormai abbondantemente superato, in media, i 40 anni, soglia temporale oltre la quale si rendono indispensabili interventi di manutenzione".

 

"Tutto questo mette al centro il cittadino, le sue aspettative, le sue esigenze, e, così come già sta avvenendo in altri mercati, il prodotto edilizio diviene un catalizzatore di molteplici aspettative: la sicurezza, la sostenibilità economica, il risparmio energetico, l’utilizzo di materiali ecocompatibili, l’innovazione, il confort, la fruibilità degli spazi, la legalità, la sicurezza del lavoro, la tutela dei diritti delle persone impegnate nel processo produttivo, il rispetto dei tempi".

 

"L’impresa deve diventare il punto centrale del processo, il soggetto in grado di fornire un prodotto completo, una controparte affidabile che sostiene e consiglia il cliente in tutte le fasi del processo, da quella decisionale, a quella realizzativa, a quella della post-realizzazione".

"E’ una sfida molto complessa, impegnativa, ma anche molto entusiasmante perché ci troviamo di fronte ad un mercato nuovo, che sta nascendo ora. Ma come tutti i nuovi mercati, i rischi che le cose non vadano come previsto sono elevati".

Ricapitolando: cosa sono Sismabonus ed Ecobonus

Il Sismabonus è un’agevolazione fiscale che consente a privati (persone fisiche, società di persone, i mprenditori i ndividuali, professionisti) e società (società di capitali ed enti) di detrarre dall’IRPEF o dall’IRES una parte delle spese sostenute, dal 1 gennaio 2017 al 31 dicembre 2021, per interventi di messa in sicurezza statica delle abitazioni e degli immobili a destinazione produttiva situati nelle zone ad alta pericolosità sismica. La misura della detrazione è definita da una percentuale che varia dal 50% all’85%, su un ammontare complessivo di spesa non superiore a 96.000 euro per unità immobiliare e va ripartita in 5 quote annuali di pari importo.

L’Ecobonus, invece, è un’agevolazione fiscale che consente a privati (persone fisiche, società di persone, imprenditori individuali, professionisti), e società di detrarre dall’IRPEF o dall’IRES una parte delle spese sostenute, sino al 31 dicembre 2018, per interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti (abitazioni monofamiliari e i mmobili a d estinazione produttiva o commerciale) e sino al 31 d icembre 2021 per i medesimi interventi eseguiti su parti comuni dei condomini. La misura della detrazione è definita da una percentuale che va da un minimo del 50% ad un massimo del 75% e spetta entro un ammontare massimo, variabile a seconda del tipo di i ntervento realizzato e in base al fatto che questo riguardi la singola unità immobiliare o edifici condominiali. La detrazione va ripartita in 10 quote annuali di pari importo. Si possono detrarre sia i costi dei lavori edili relativi all’intervento energetico effettuato, sia le spese relative alle prestazioni professionali, comprese quelle necessarie per la realizzazione degli interventi agevolati e quelle sostenute per acquisire la certificazione energetica.

IL VADEMECUM INTEGRALE AGGIORNATO E' DISPONIBILE IN FORMATO PDF