La Regione Piemonte limita l’utilizzo della biomassa legnosa

Elisa Carrozza - C2R Energy Consulting 11/10/2018 670

Il perchè della limitazione

legna-pellet.jpgLa biomassa legnosa utilizzata per la produzione di energia, oltre a risultare economicamente conveniente se confrontata con le alternative fossili più comunemente utilizzate, ha il vantaggio di essere una fonte energetica rinnovabile. Questo ha portato, negli ultimi anni, ad un ritorno all’utilizzo della biomassa legnosa per il riscaldamento. È necessario però considerare l’impatto che la combustione della biomassa ha sulla qualità dell’aria. In particolare, le regioni della Pianura Padana presentano caratteristiche territoriali e metereologiche particolarmente favorevoli all’accumulo di inquinanti tra cui NOx e NH3 che portano alla formazione di PM10 secondario.

Una delle misure adottate per arginare questo problema consiste nel contenimento dell’uso di generatori di calore alimentati a biomassa legnosa.

Cosa prevede la delibera della Regione Piemonte sull'uso di biomassa legnosa

 A questo proposito la deliberazione della Giunta Regionale del 14 settembre 2018 n. 29-7538 prevede una serie di restrizioni per quanto riguarda l’utilizzo di generatori con potenza nominale inferiore ai 35kW alimentati a biomassa legnosa nel territorio piemontese.

Innanzitutto, risulta approvata la classificazione dei generatori di calore a biomassa solida riportata nell’Allegato 1 e basata su quanto stabilito dal DM n. 186 del 7 novembre 2017.

Viene poi vietata l’installazione di nuovi generatori a biomassa di classe tre stelle, a partire dal 1 ottobre 2018, e quattro stelle per nuove installazioni successive al 1 ottobre 2019 (classificazione definita nell’Allegato 1).

Infine, a partire dal 1 ottobre 2019 viene fatto divieto di utilizzare generatori a biomassa di classe inferiore a tre stelle nelle zone Agglomerato Torino, Pianura e Collina, ad eccezione dei casi in cui il suddetto generatore a biomassa sia l’unico sistema di riscaldamento presente nell’unità immobiliare.