Milano la città più smart. E le altre città?

 

 Che cos'è il ICity Rate?

Icity RateICity Rate è il rapporto annuale realizzato da FPA che analizza l’evoluzione delle città italiane verso il concetto di smart city. Le 107 città considerate vengono valutate sulla base di 15 diversi ambiti attraverso 107 indicatori aggregati nell’indice finale ICity index.

La valutazione riguarda l’ambiente, i servizi funzionali, l’economia, la società e la governance.

Milano si conferma

Per il quinto anno consecutivo Milano si conferma come città più smart d’Italia grazie al basso tasso di disoccupazione, l’innovazione delle imprese, lo sviluppo turistico e culturale, la ricerca e la mobilità sostenibile oltre alla consolidata realtà economica. 

Milano è leader soprattutto nell’ambito della solidità economica, questa viene valutata sulla base di sei indicatori che misurano la capacità di produrre ricchezza.

Firenze e Bologna città leader

Sul podio salgono anche Firenze e Bologna caratterizzate rispettivamente da una consolidata attrattiva turistico-culturale e una leadership in ambito di governance e partecipazione sociale. Firenze si distingue anche per mobilità sostenibile, stabilità economica, istruzione, lavoro, partecipazione civile, energia e vanta un primato in trasformazione digitale. Bologna invece guadagna la leadership in ambito energetico comportandosi bene anche in lavoro, trasformazione digitale, istruzione, inclusione sociale e ricerca e innovazione.

Divario tra Nord e Sud

Nella parte alta della classifica compaiono poi Trento, Bergamo, Torino, Venezia, Parma, Reggio Emilia e Pisa. Si registra quindi ancora un notevole distacco tra nord e sud Italia, la prima città del Meridione è Cagliari, che si posiziona al 43° posto. 

Roma recupera due posizioni rispetto al 2017 posizionandosi al 15° posto grazie alle performance negli ambiti di trasformazione digitale, innovazione, istruzione, turismo e cultura.