SCAVI PROFONDI: In libreria un nuovo libro sull'analisi e calcolo delle paratie multi intirantate e/o puntonate

Redazione INGENIO 09/11/2018 596

scavi profondiScavi Profondi affronta il tema delle paratie multi intirantate e/o puntonate, tipicamente pensate per fronteggiare scavi urbani dedicati a stazioni metropolitane e/ o ferroviarie o anche parcheggi interrati su più livelli.

Il libro, strutturato in dieci capitoli, di cui il primo e l’ultimo rappresentano i cenni introduttivi e conclusivi, in generale è orientato con il riferimento del Testo Unico 2018 e l’Euro Codice e si concentra sugli aspetti più fondamentali che l’ingegnere Project Manager deve trattare nella disamina dell’analisi geotecnico – strutturale che serve a fornire un processo di prodotto di ingegneria controllato scientificamente.

Il capitolo 2 è dedicato alla discussione sul significato e l’elaborazione degli schemi di spinta statici e le problematiche e discussioni connesse come ad esempio i problemi di determinazione e l’eventuale uso della costante di reazione elastica di Winkler, in particolare distinguendosi dal caso di equilibrio limite attivo – passivo, e la simulazione di condizioni di spinta di tipo K0.

Il capitolo 3 è dedicato alle tipiche tipologie di scavo ed in particolare alla distinzione tra scavo open cut, sistema bottom up e sistema top down.  Nel capitolo vengono fatti due esempi importanti di scavo dei due tipi. In particolare, viene descritto lo scavo top down per la Linea Metropolitana Nord Sud di Amsterdam. Osservazioni dell’autore, per questo esempio, sono dedicate anche al problema dell’acqua che mise duramente alla prova l’impermeabilizzazione delle paratie, e che sempre secondo l’autore sono da confrontarsi con una pratica “rule of Thumb” che permette di dimensionare a sifonamento una paratia.   

I capitoli 4 e 5 sono rispettivamente dedicati, in maniera commentata, ai riferimenti normativi dell’Euro Codice e del testo unico 2018.

Il capitolo 6 approfondisce gli aspetti teorici di modellazione FEM e FDM e in particolare da indicazioni concernenti i modelli costitutivi avanzati a partire dal modello Cam Clay e Cam Clay modificato e dai loro utilizzi più appropriati, e le tipiche calcolazioni delle routine dei software dedicati come PLAXIS e FLAC.

Il capitolo 7 apre lo sguardo del progettista alle tematiche affidabilistiche da tenersi in conto, a partire dalle generali impostazioni per le strutture e quindi alle più tipiche applicazioni geotecniche alle paratie di tipo più semplice a mensola e mono – intirantate.

Il capitolo 8 presenta i metodi innovativi introdotti dall’autore nella comunità scientifica internazionale geotecnica, con due lavori dedicati ai calcoli statici e tre alle valutazioni e ipotesi per le calcolazioni sismiche.

In particolare, il primo metodo di calcolo statico, presentato dall’autore alla seconda Conferenza Internazionale dell’Associazione Geotecnica Britannica, presenta il calcolo di una paratia multi intirantata in terreno multi stratificato mediante la classica equazione dei tre momenti e l’utilizzo dei termini di carico appositamente introdotti per condizioni geostatiche. Tale metodo può essere semplicemente modellato su foglio di calcolo informatico.

Notevole è anche il metodo dell’autore presentato alla Conferenza di Seoul 2014 sugli aspetti geotecnici di costruzioni metropolitane in terreni soffici, ove viene fornita un’interessante interpretazione geo meccanica ai risultati di un importante studio sperimentale elaborato nel 2010 da Al Atik e  Sitar dell’Università della California.

Il capitolo 9 infine tenta di fare una sintesi utile al Project Manager con una tabella indicante una casistica di guida alla decisione progettuale.