BIMRel la libreria di oggetti digitali del bando Smart Living di Regione Lombardia

E’ oramai giunta alla metà del suo percorso di ideazione e produzione BIM ReL, la libreria regionale di oggetti digitali BIM rivolta alla creazione di una vetrina digitale sui mercati mondiali per le imprese lombarde, PMI in testa, cofinanziata attraverso il bando Smart Living di Regione Lombardia.

Capofila del progetto è il Politecnico di Milano (Dip. ABC; B. Daniotti, S. Lupica, D. Pasini, G. Amosso e altri), assieme ai partners industriali One Team e Trace Parts.

Scopo di BIM ReL è quello di favorire i produttori di prodotti componenti per le costruzioni ed impiantistici ad entrare nei mercati internazionali attraverso l’innovazione digitale.

BIM ReL pone al centro il prodotto, le sue caratteristiche e le sue prestazioni, usando la geometria 3D come veicolo di lettura, driver delle informazioni di lavoro, più che come elemento di “richiamo” e “decoro” come invece oggi spesso accadePer questo BIM ReL è la prima e unica libreria di oggetti BIM che parte dalle norme tecniche di prodotto e dai requisiti essenziali della CPR 305/2011, e la marcatura CE, per descrivere un elemento che entri nel “vero” del processo delle costruzioni fin dalla sua virtualizzazione digitale, prima ancora che come componente fisico nel, e del, prodotto edificio/infrastruttura finale.

bimrel-pavan01.jpg

La marcatura CE, e comunque le norme tecniche di settore, come base di trasparenza e leggibilità dei requisiti, commerciabilità e qualità dei prodotti, garanzia del consumatore/utilizzatore. La stessa strada scelta sia in ambito UNI (UNI 11337 parte 3), sia in ambito CEN (TC442, WG4), per definire gli attributi identificativi e descrittivi degli oggetti digitali, da costruzione e impiantistici, per le future schede di prodotto BIM europee e la marcatura digitale.

bimrel-pavan02.jpg

Arrivati alla fase di prototipazione della libreria è oggi aperta a tutti i produttori e le associazioni di categoria, che ne facciano richiesta (sonia.lupica@polimi.it;daniela.pasini@polimi.it), una fase di sperimentazione sul campo e di caricamento di prodotti reali e oggetti BIM per migliorare la definizione degli attributi informativi e la loro suddivisione per il mercato in base ai LOD ed alle fasi del processo edilizio.

I risultati della fase di sperimentazione verranno portati ai tavoli normativi UNI e CEN come contributo diretto del mondo della produzione alla normazione digitale BIM nazionale e comunitaria.

>>> scopri di più sul progetto visitando www.bimrel.it