Architettura in terra cruda: Martin Rauch ospite nell'ultima di "Serate di Architettura" organizzate da OAMB

Giovedì 29 novembre si chiuderà il ciclo delle ‘Serate di Architettura’ organizzato dall’OAMB dedicato agli incontri con progettisti d’eccezione.

Una serata all’insegna internazionalità: ospite Martin Rauch, il maestro delle realizzazioni in terra cruda

Terminerà il 29 novembre presso l’aula magna del Liceo Artistico Statale Villa Reale di Monza Nanni Valentini (non più al Belvedere) il ciclo delle ‘Serate di Architettura’ organizzato dall’Ordine Architetti PPC Monza Brianza (OAMB), in collaborazione con la Triennale di Milano.

Iniziato a luglio, il calendario di incontri ha proposto lungo tutta la stagione un ricco palinsesto di appuntamenti richiamando un sempre più vasto pubblico di addetti ai lavori e non, registrando un costante ‘sold-out’ di pubblico.

Uno degli obiettivi del ciclo – afferma Enrica Lavezzari, presidente dell’Ordine – è far conoscere al largo pubblico alcuni protagonisti del mondo dell’architettura, farne comprendere la qualità del lavoro, delle soluzioni messe in atto, dello sforzo progettuale. Se un’architettura è di qualità, ne deriva una vita migliore, per tutti”.

Sulla scia delle 2 edizioni precedenti, che hanno registrato la presenza di architetti quali Botticini, 5+1aa, Onsite, TAMassociati, Boeri, Migliore+Servetto, l’edizione 2018 ha visto la partecipazione di professionisti di grande fama, tra cui P’arcnouveau, Laura Peretti, Systematica, Arup, Caravatti_Caravatti e Giuseppina Grasso Cannizzo.

Gli ospiti delle serate – commentano all’Ordine - offrono da sempre spunti e punti di vista molto diversi, esempi di lavori in territori differenti, con approcci eterogenei. Come in questo caso”.

martin-rauch-01.jpg

Ospite dell’ultimo incontro sarà infatti l’austriaco Martin Rauch, noto nel mondo per le sue realizzazioni in terra cruda. “Argilla e terra cruda sono un sistema di costruzione antico quanto la storia dell’umanità – afferma Rauch – ma straordinariamente contemporaneo per le sue proprietà ecologiche e la fisica degli edifici”.

Le costruzioni in terra cruda pisè hanno infatti notevoli performance in termini di stabilità (paragonabile al calcestruzzo, ma meno inquinante), antisismica, mantenimento delle temperature, durabilità.

Con il suo team Lehm Ton Erde ha realizzato opere in collaborazione con artisti e architetti di fama internazionale. Lehm Ton Erde sono anche i termini che descrivono il suo approccio al lavoro: fango, argilla e terra, che implicano artigianato e tecnologia, design artistico, sostenibilità edilizia.


Evento aperto al pubblico.

Ingresso gratuito sino a esaurimento posti. Registrazioni in loco.

Sede: Liceo Artistico Statale Villa Reale di Monza Nanni Valentini, via G. Boccaccio 1, 20900, Monza MB

Inizio: h. 19.00

Per gli Architetti, riconosciuti 3 cfp.


Breve biografia Martin Rauch

Nato nel 1958 in Austria, è artista e architetto. Numerose le rassegne cui ha preso parte, gli istituti in cui insegna e i progetti internazionali realizzati. Ha vinto diversi premi per l’architettura sostenibile, tra cui lo Holcim Award 2011. Dal 2010 è professore onorario UNESCO.