Prevenzione incendi: proroga della SCIA parziale al 30 giugno 2019 anche per gli alberghi con più di 25 posti

Matteo Peppucci - Collaboratore INGENIO 07/01/2019 2118

Prevenzione incendi attività turistiche e alberghi: le delucidazioni in merito alla corretta interpretazione delle modalità di mantenimento del regime di proroga per le attività ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto, oltre la prima scadenza fissata al 1° dicembre 2018

Regole antincendio: proroga SCIA anche per gli alberghi più grandi

Le strutture turistico-alberghiere con più di 25 posti letto possono beneficiare della proroga al 30 giugno 2019 per il completo adeguamento alla normativa antincendio.

Lo ha chiarito il Ministero dell'Interno - Dipartimento dei Vigili del Fuoco con la nota prot. n. 16419 del 28 novembre scorso (disponibile in allegato), dove si evidenzia a chiare lettere che le attività ricettive turistico alberghiere il cui esercizio sia temporaneamente sospeso ovvero che eserciscano con capacità ricettiva temporaneamente sotto le soglie di assoggettabilità alle procedure di prevenzione incendi, NON devono necessariamente presentare la SCIA parziale entro il 1° dicembre 2018, così come previsto in generale dal provvedimento di proroga.

In tal caso, fermo restando il termine del 30 giugno 2019 per il completo adeguamento alla normativa antincendio, alla SCIA si dovrà allegare anche una dichiarazione da cui risulti che, medio tempore, l'attività sia stata sospesa, eventualmente anche per chiusura stagionale, ovvero mantenuta in esercizio parziale con numero di posti letto inferiore alle soglie di assoggettamento alle procedure di prevenzione incendi.

Legge di Bilancio 2019: proroga al 31 dicembre 2019 per alberghi colpiti da eventi meterologici

Per completezza, si evidenzia che la Legge di Bilancio 2019 recentemente pubblicata in Gazzetta Ufficiale disposto la proroga al 31 dicembre 2019 il termine per l’adeguamento alle disposizioni in materia di prevenzione incendi previsto per le strutture ricettive turistico-alberghiere con oltre 25 posti letto localizzate nei territori colpiti dagli eccezionali eventi meteorologici verificatisi a partire dal 2 ottobre 2018.

LA NOTA INTEGRALE CON TUTTI I CHIARIMENTI E' DISPONIBILE IN FORMATO PDF