L’importanza della riqualificazione termica e acustica degli edifici esistenti

Se si considera che il parco edilizio nazionale è costituito da edifici per il 78% costruiti antecedentemente la prima legge sull’efficienza energetica in edilizia, la Legge 373/ ’77, che arriva all’89% se si considera la più recente Legge 10/’91, si può percepire quale sia la situazione dell’efficienza energetica degli immobili in Italia. Teniamo conto che la Legge 10/’91 prevedeva dei limiti sull’involucro, definiti nel 1986, che portavano ad avere trasmittanze molto distanti dai limiti attuali del DLgs 192/2005 e s.m.

Per quanto riguarda le prestazioni acustiche la situazione è ancora più critica, infatti il 92 % degli edifici esistenti è stato costruito prima del DPCM 5.12.1997 che regola i requisiti acustici passivi negli edifici. L’acustica inoltre non è solo un problema legislativo ma soprattutto un problema di comfort e salubrità degli ambienti, il disturbo di rumore infatti incide sulla qualità della vita e provoca effetti negativi sia fisiologici che psicologici, interferisce sul riposo, sullo studio e sulla comunicazione. La problematica si fa ancora più complessa se si considera la notevole influenza della posa in opera sul risultato finale.

Riqualificare anche solo una minima parte dei 10 milioni di edifici costruiti prima del 1991 sarebbe già un grosso successo: per l’ambiente, per la qualità della vita, per la sicurezza e non ultimo per l’economia sia del singolo utente che del paese che potrebbe svincolarsi più facilmente dai Paesi fornitori di energia .

In un periodo di crisi per il mercato delle nuove costruzioni diventa indispensabile puntare sulla riqualificazione degli edifici esistenti. Infatti, interventi ben progettati e realizzati, possono comportare sensibili miglioramenti delle prestazioni di isolamento termico e acustico delle abitazioni determinando un “cambio di classe” dell’immobile. Durante il convegno verranno descritti i limiti di legge da rispettare, le procedure da seguire e, soprattutto, le soluzioni tecnologiche da utilizzare per migliorare la classe energetica e acustica degli edifici esistenti.

Per questa ragione ANIT approfondirà nei convegni gratuiti la tematica del “CAMBIO DI CLASSE! La riqualificazione termica e acustica degli edifici esistenti.” Si tratta di un evento itinerante che toccherà 30 località su tutto il territorio nazionale. L’iscrizione avviene alla pagina http://www.anit.it/convegni e la partecipazione al convegno dà diritto a crediti formativi per i Geometri e i Periti Industriali.

Guarda il video di presentazione del Tour di Convegni ANIT
Guarda la locandina completa
Scopri le località e iscrizioni