Bonus Ristrutturazioni edilizie: la guida per non commettere errori

Matteo Peppucci - Collaboratore INGENIO 07/02/2019 5251

Le informazioni utili per beneficiare delle detrazioni fiscali del cd. Bonus Ristrutturazioni 50%

Ristrutturazioni edilizie con bonus al 50%: la guida

Sul Bonus Ristrutturazioni edilizie, partiamo ricordando che la Legge di bilancio 2018 ha introdotto, a partire dal 2018, la “comunicazione ENEA” che deve essere inoltrata telematicamente, entro 90 giorni dalla fine lavori, per molti interventi - finalizzati al risparmio energetico e all’uso delle fonti energetiche rinnovabili - che beneficiano della detrazione 50% Bonus Casa (art. 16-bis, dpr 917/86 e s.m.i.).

La corrente Legge di Bilancio 2019 (145/2018) ha confermato la detrazione dall'Irpef, in 10 anni, del 50% delle spese di ristrutturazione - fino ad un massimo di 96.000 euro per unità immobiliare - e la comunicazione ENEA. L'obbligo di comunicazione è retroattivo per il 2018 e riguarda anche interventi impiantistici tra i quali:

  • installazione di collettori solari termici per ACS e/o riscaldamento ambienti;
  • sostituzione di generatori di calore con caldaie a condensazione ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • pompe di calore per climatizzazione ambienti ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • sistemi ibridi (caldaia a condensazione e pompa di calore) ed eventuale adeguamento dell’impianto;
  • scaldacqua a pompa di calore; generatori di calore a biomassa;
  • installazione di impianti fotovoltaici (solo per usi domestici e fino a 20 kWp).

Importante: il termine di 90 giorni per effettuare la comunicazione all’ENEA decorre dal 21 novembre 2018 per gli interventi conclusi prima dell’attivazione del portale, ovvero tra il 1° gennaio e il 21 novembre 2018 (termine ultimo: 19 febbraio 2019).

Per lavori realizzati tra il 22 novembre e il 31 dicembre 2018 occorre inviare i dati richiesti entro 90 giorni dalla data di fine lavori. Occorrerà, invece, attendere l’attivazione dell’apposito portale per trasmettere i dati relativi agli interventi completati nel 2019.

ELENCO COMPLETO DEGLI INTERVENTI SOGGETTI ALL’OBBLIGO DI INVIO (DAL SITO ENEA):